Epidemia di Ebola: passeranno ancora anni prima di avere un vaccino

EbolaIl momento in cui ci saranno a disposizione farmaci e vaccini contro il virus Ebola, che e’ tornato a colpire duramente in Guinea, e’ ancora lontano, e solo poche molecole sono allo studio nelle primissime fasi della sperimentazione. Lo affermano diversi esperti al sito Reuters Health, sottolineando come gli unici fondi in questo campo provengano dal Governo Usa, preoccupato per il possibile uso del virus per atti di bioterrorismo. Alcune piccole compagnie biotech stanno sviluppano vaccini contro il virus Ebola, spiega Ian Jones dell’universita’ di Reading, mentre un trattamento sviluppato dal ministero della Difesa americano ha iniziato la fase 1 della sperimentazione lo scorso gennaio. Il National Institute of Health statunitense ha appena finanziato con 28 milioni di dollari un consorzio di universita’ e centri di ricerca per lo sviluppo di un ‘cocktail’ di anticorpi che serva da cura. ”Il problema e’ se mai qualcuno affrontera’ i costi di produzione, dato il numero di dosi che potrebbe eventualmente vendere – spiega l’esperto -. Il numero di persone infette e’ basso, e al momento e’ improbabile che qualcuno finanzi la produzione di un farmaco o di un vaccino”. Secondo l’ultimo conteggio dell’Oms i morti per il virus sono 66 su 103 casi confermati in Guinea. Tra i medici del team internazionale inviato dall’Oms nell’area ci sono anche gli esperti italiani dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Spallanzani di Roma. ”In particolare – spiega Michela Tucci del Ministero della Salute – personale specializzato dell’Istituto partecipa all’allestimento ed attivazione di un laboratorio diagnostico mobile, che dara’ la possibilita’ di eseguire diagnosi molecolari sul posto”.