Previsioni Meteo, il Centro Epson: “la settimana inizia con una nuova ondata di freddo e maltempo”

MeteoWeb

03L’inizio della nuova settimana sarà ancora caratterizzato da un po’ di freddo e da un nuovo, sensibile peggioramento del tempo. Sono le previsioni di Epson-Meteo. “Lunedì- spiega il meteorologo Simone Abelli – arriverà infatti la perturbazione numero 1 di marzo che porterà nuove piogge al Nord, su medio Tirreno e Sardegna e martedì farà piovere soprattutto su Lombardia, al Nordest, regioni tirreniche e Isole. La situazione migliorerà, soprattutto al Nord, su Sardegna e alto Tirreno, nella seconda parte della settimana”. Lunedì nubi al Nord, in Toscana e Sardegna con le prime precipitazioni al mattino al Nordovest, in estensione nel pomeriggio a Toscana e Sardegna, entro sera anche al Nordest; neve oltre 700-1000 m e possibili temporali nell’isola. Altrove iniziali parziali schiarite. In serata rovesci in arrivo su Lazio e Sicilia; peggioramento più diffuso nella notte con neve in Appennino.
04Temperature: in rialzo al Centrosud, in calo al Nordovest e, nei valori minimi, anche al Nordest. Venti moderati occidentali al Sud e sulle Isole. Mari: poco mosso l’Adriatico, da mossi a molto mossi gli altri mari. In base ai dati riportati sui bollettini del sito www.aineva.it, lunedì 3 marzo avremo un rischio valanghe che andrà da grado 3 (marcato) a grado 4 (forte) su tutto l’arco alpino. Nella scorsa stagione invernale (2012-2013) gli incidenti da valanga noti sono stati un’ottantina con ben 28 morti. I periodi valanghivi più intensi si sono verificati proprio nel mese di marzo e, con incidenza maggiore, in quello di aprile: tutto ciò a causa del riscaldamento del manto nevoso (fonte Aineva). Se a questi dati aggiungiamo gli eccezionali quantitativi di neve caduti finora nella stagione 2013-2014, si comprende come sia necessario prestare la massima attenzione.
05Martedì iniziali piogge al Nord con nevicate sopra 500-800 metri; tendenza a lento miglioramento sul Nordovest. Sulle altre regioni tempo instabile con rovesci diffusi sulle regioni occidentali e nevicate sull’Appennino sopra i 700-1000 metri, mentre su quelle del basso Adriatico e ioniche il cielo sarà prevalentemente poco nuvoloso. Dalla sera migliora sulle regioni centrali tirreniche mentre isolate piogge interesseranno le Marche. Temperature minime in rialzo; massime in calo al Nord-est, al Centro e sulla Sardegna. Venti forti di Maestrale sulla Sardegna; da moderati a forti occidentali sulle regioni meridionali e Sicilia. Nel resto della settimana condizioni di instabilità potranno insistere ancora sul medio Adriatico e al Sud per l’effetto del vortice di bassa pressione che si formerà con l’arrivo di questa nuova perturbazione. Situazione in miglioramento invece al Nord, sull’alto Tirreno e in Sardegna grazie alla rimonta dell’alta pressione.