Salute: in arrivo un software per il mal di schiena

mal di schienaUn software che consente al medico di base di indirizzare gli assistiti allo specialista ospedaliero piu’ opportuno e valutare il livello di priorita’ della visita, nel caso in cui il mal di schiena persista da oltre 2 settimane e non risponda alla terapia: e’ l’obiettivo di Minosse, progetto che vuole migliorare la qualita’ di vita dei pazienti con lombosciatalgia, nato dalla creativita’ di due algologi dell’Associazione Italiana per lo Studio del Dolore (Aisd) del Friuli Venezia Giulia, Luca Miceli e Rym Bednarova. Di lombrosciatalgia in Italia ne soffrono circa 6 milioni di persone ed e’ tra le cause principali di assenza dal lavoro, come spiega il comunicato stampa sul progetto. L’obiettivo e’ fornire dei criteri oggettivi di priorita’, accessibili a qualunque medico di base e validati scientificamente. Il funzionamento e’ semplice: il medico di base deve registrarsi sul sito, rispondere ad alcune domande sull’intensita’ dei sintomi dolorosi, il grado di disabilita’ generato, l’eventuale presenza di neuropatia o frattura. Tramite algoritmo il sistema elabora i dati, indicando a chi inviare il paziente (ortopedico, neurologo, fisiatra, medico di Pronto Soccorso o terapista del dolore) e con quale priorita’, oppure suggerisce di rivedere la terapia in atto, prescrivendo per almeno 15 giorni un analgesico oppioide, se non ancora somministrato. La fase pilota del progetto coinvolgera’ 50 medici di famiglia di Latisana (Ud) e Novara. ”L’auspicio e’ che, in futuro, il progetto possa estendersi all’intera Penisola e magari essere applicato ad altre patologie dolorose di particolare frequenza – spiegano Miceli e Bednarova – Tutti i medici di medicina generale interessati possono gia’ da ora accedere al portale www.minosse.biz, per ricevere indicazioni utili sulla corretta gestione dei loro pazienti con lombosciatalgia, ed e’ disponibile come app su smartphone e tablet per sistemi Android e, a breve, per Apple.”. I risultati preliminari della fase pilota saranno presentati al 37 Congresso nazionale Aisd a Stresa dal 22 al 24 maggio prossimo.