Salute: la dieta ideale si fonda sulle molecole, non sul conteggio delle calorie

MeteoWeb

DIMAGRIRE ALIMENTI - CopiaLa dieta ideale per perdere peso in maniera sana e duratura sarebbe orientata più verso le molecole che al severo conteggio delle calorie. Questo sostiene il professor Pier Luigi Rossi, specialista in Scienza dell’Alimentazione. Nella “partita” giocata ogni giorno da milioni di italiani contro l’ago della bilancia si commettono non pochi errori, dettati “da claim commerciali in cui ipocalorico fa rima con dietetico“. “Con una concezione di questo tipo si puo’ anche dimagrire di alcuni chili – sostiene lo specialista – ma dopo alcune settimane si verifica un blocco nella perdita di peso, la dieta temporanea si interrompe e, presto, si recupera tutto il peso perduto“. “Diete basate solo sul conteggio delle calorie giornaliere, oltre ad essere altamente diseducative, non hanno nessuna validita’ scientifica perche’ le calorie, all’interno del corpo umano, non esistono – sottolinea- una porzione di pasta con tonno e pomodoro puo’ avere le stesse calorie di due bicchieri di birra, ma e’ sbagliato e impensabile credere che i due cibi possano dare gli stessi effetti“. Al contrario, recenti scoperte sulla genomica nutrizionale hanno dimostrato “che le molecole degli alimenti che assumiamo ogni giorno sono in grado di ‘dialogare’ con le cellule e con il nostro patrimonio genetico (Dna): ad esempio quelle contenute nella verdura o nel pesce hanno la capacita’ di spingere l’organismo verso una modalita’ ‘ perdi-peso“. “Solo attraverso la scelta dei cibi e quindi delle molecole che ingeriamo possiamo essere in grado di agire sul controllo di glicemia, insulina e lipemi, veri responsabili dell’accumulo di peso e di alcune delle piu’ diffuse patologie dei tempi moderni, come diabete mellito di tipo 2, ipertensione e sindrome metabolica” conclude Rossi.