Salute: l’idrogel elastico possibile sostituto del tessuto cardiaco

MeteoWeb

Un gruppo di scienziati dell’Harvard Medical School ha messo a punto un tessuto che riesce ad  imitare il comportamento naturale del muscolo cardiaco durante il battito, non solo in laboratorio ma anche quando impiantato in un modello animale. La speranza e’ di riuscire a riparare il tessuto cardiaco danneggiato durante un importante attacco di cuore. I ricercatori di Harvard, in collaborazione con quelli della University of Sidney e del Brigham and Women’s Hospital, hanno combinato un idrogel elastico con una tecnologia su microscala per creare un tessuto cardiaco artificiale che riproduce le proprieta’ meccaniche e biologiche del cuore naturale. L’idrogel e’ un materiale simile a gelatina composto da proteine naturali, e’ soffice e puo’ contenere molta acqua come i tessuti umani. Per conferirgli la giusta elasticita’, indispensabile per il battito cardiaco, gli scienziati hanno sviluppato una nuova famiglia di gel usando una proteina umana chiamata tropoelastina, che ha dato al materiale forza e resilienza. Su questo tessuto di base, gli scienziati hanno poi fatto crescere delle vere e proprie cellule cardiache. E un giorno questi microgel elastici potrebbero essere usati come “cerotti” cardiaci.