Spazio: il rover cinese “Yutu” si risveglia dalla “notte lunare”

20131221060357!YutuIl rover lunare cinese “Yutu“, “Coniglio di Giada”, si è “risvegliato” dal periodo di notte lunare, ma il guasto meccanico che ha portato di fatto al termine della sua missione operativa rimane ancora irrisolto: lo ha dichiarato agenzia di Stato cinese, la Xinhua. Il guasto sarebbe stato causato proprio dall’esposizione alla notte lunare, in cui le temperature raggiungono i 173 gradi sotto zero e dunque è necessario un sistema di protezione che eviti il malfunzionamento dei circuiti elettronici dell’apparecchio. Il rover Yutu, sganciato dalla sonda orbitante Chang’e, ha effettuato nel dicembre scorso il primo allunaggio controllato dopo quelli statunitensi e russi, e la parte iniziale della missione – raccolta e analisi di campioni del suolo – è stata condotta con successo. Nella mitologia cinese Chang’e è il nome di una fanciulla che abita in un palazzo di giada sulla Luna: due sonde lunari orbitali lanciate nel 2007 e nel 2010 avevano ricevuto la medesima denominazione. Il rover è stato battezzato appropriatamente Yutu, ovvero “coniglio di giada” in ossequio al mitologico animale che accompagna Chang’e e le prepara l’elisir dell’immortalità.