Terremoto. L’Aquila, il ‘Salone della ricostruzione’ tra qualita’ e sostenibilita’ [VIDEO]

MeteoWeb

saloneTorna a L’Aquila, dal 2 al 5 aprile prossimi, il “Salone della ricostruzione” che si svolgerà presso l’ex Agriformula (nucleo industriale di Bazzano) e che vuole dare una forte spinta alla ricostruzione post sisma secondo criteri di qualità e sostenibilità. Il Salone vuole rafforzare il suo ruolo sociale, attraverso un progetto in grado di contribuire allo sviluppo di L’Aquila e del suo futuro. Un progetto ambizioso che parte da un’intesa con alcuni tra i maggiori gruppi del panorama nazionale e internazionale per la produzione di materiale edile interessati al mercato aquilano, per la realizzazione di iniziative in grado di rendere più qualificata la ricostruzione dell’area terremotata. Ottimista il Sindaco di L’Aquila, Massimo Cialente: «Il Salone della Ricostruzione in questi anni è cresciuto per stare al passo con il dibattito su cosa vuol dire ricostruire. È una grande questione culturale. Ricostruire una città senza consumare il territorio, garantendo sicurezza sismica e qualità nelle edificazioni. Sul fronte dei finanziamenti ci troviamo in una fase interlocutoria, ma il dato nuovo è che il governo ha compreso l’importanza dell’emendamento che prevede, in caso di calamità naturale, lo stanziamento a uno stato membro di una cifra pari a 15 volte quanto è stato stabilito dal fondo di solidarietà dell’Unione Europea. In questo modo ci sarebbero i fondi per ricostruire L’Aquila senza che l’Italia neanche se ne accorga».
officina