Turismo: Interski celebra i 30 anni in Valle d’Aosta

MeteoWeb

Valle d'AostaOltre 275 mila clienti, per un totale di 1,5 milioni di presenze turistiche e 180 milioni di fatturato speso in Valle d’Aosta: questi alcuni dei dati dell’attivita’ trentennale nella regione del tour operator inglese Interski, specializzato nelle vacanze degli studenti dai 9 ai 18 anni. L’anniversario e’ stato celebrato oggi ad Aosta in una conferenza organizzata dagli albergatori valdostani. ”Operiamo solo in Valle d’Aosta – ha spiegato il proprietario di Interski Colin MacIntosh – e continueremo a stare in questa regione perche’ qui disponiamo di tutto cio’ che ci occorre”. I soggiorni per giovani, che attualmente portano dal Regno Unito circa 13 mila persone a stagione, si svolgono a Courmayeur, Pila-Aosta, La Thuile e Champoluc. Una formula ”tutto compreso”, molto apprezzata dalle famiglie inglesi e che rappresenta un’interessante opportunita’ di business anche per gli operatori valdostani, come ha evidenziato il presidente dell’Adava Alessandro Cavaliere, in apertura dell’incontro di oggi. Il merito di MacIntosh e della sua Interski e’, secondo Patrizia Carradore, assessore al turismo di Aosta, di ”aver introdotto nel mondo imprenditoriale valdostano una mentalita’ nuova e lungimirante”. ”Se il matrimonio tra Valle d’Aosta e Interski e’ durato 30 anni e continuera’ ancora per molto tempo – ha spiegato l’assessore regionale al trurismo, Aurelio Marguerettaz – e’ perche’ ci sono state condizioni favorevoli e perche’ in Valle d’Aosta si e’ sempre fatto uno sforzo per agevolare un business molto complesso che ha l’esigenza di tenere insieme molti operatori e di offrire dei pacchetti a costi contenuti”.