Venti di burrasca spazzano la Bielorussia e l’Ucraina, segnalati black out in diverse cittadine ucraine

La profonda depressione extratropicale, ormai sul territorio russo (Carelia), che sta attivando le burrasche di vento fra Bielorussia e Ucraina
La profonda depressione extratropicale, ormai sul territorio russo (Carelia), che sta attivando le burrasche di vento fra Bielorussia e Ucraina

La profonda depressione extratropicale che nel pomeriggio odierno ha convogliato forti burrasche da NO verso le Repubbliche Baltiche e l’enclave russa in territorio europeo di Kalinigrad (dove è situata un’importante base militare di Mosca, in questi giorni molto attiva dopo il deteriorarsi della crisi geopolitica in Crimea e l’acuirsi delle tensioni con la vicina Polonia), ora si sposta verso il settore occidentale della Russia europea. Il fitto “gradiente barico orizzontale” che accompagna la profonda depressione, che presenta un minimo barico al suolo di 970 hpa sulla Carelia, sta attivando una intensa ventilazione da SO e O-SO che in queste ore sta investendo la Bielorussia e l’intero territorio ucraino, con raffiche che raggiungono picchi di oltre i 60-70 km/h (localmente anche più). In molte cittadine e villaggi dell’Ucraina centro-occidentale, a causa delle forti raffiche di vento, sono stati segnali diversi black out. L’interruzione dell’energia elettrica ha riguardato centinaia di abitazioni, soprattutto nei distretti dell’ovest e della parte centrale. In alcune cittadine la forza delle folate di vento, da SO e O-SO, è stata in grado di abbattere pali della pubblica illuminazione, causando non pochi disagi alla popolazione.