Terremoto 5.0 sulle Alpi Cozie, paura in tutto il nord/ovest: danni in Francia [MAPPE]

/
MeteoWeb

01Una forte scossa di terremoto e’ stata avvertita questa sera in tutto il Nord-Ovest d’Italia. Tanta paura, come testimoniano le centinaia di telefonate ricevute dalle forze dell’ordine e i messaggi postati a migliaia sui social network, anche se – secondo i primi accertamenti di carabinieri e vigili del fuoco – nel territorio italiano non s’è verificato nessun danno, mentre ci sono stati crolli e crepe nelle abitazioni delle località francesi più vicine all’epicentro. La terra ha tremato alle 21.27 per alcuni interminabili secondi. Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il terremoto è stato di magnitudo 5.0, con epicentro in Francia, al confine con l’Italia.
03Il sisma s’è verificato ad appena 5km di profondita’ nelle Alpi Cozie tra Vars, Emburn e Barcellonette, nell’Alta Savoia, a un centinaio di chilometri da Montecarlo. La scossa e’ stata avvertita a Torino e nelle altre province del Piemonte, soprattutto ai piani alti delle case, ma anche in Liguria e in Valle d’Aosta. “Divano che si muove e lampadario che balla“, “sembrava di stare in discoteca, mi e’ venuta la tachicardia“, “terremoto, aiuto!” sono alcuni dei messaggi postati su Facebook e Twitter, dove ‘terremoto a Torino‘ e’ arrivato subito alla posizione numero sei dei trend topic in Italia. A Nizza, in Costa Azzurra, in alcuni quartieri molti cittadini hanno lasciato le loro case nel timore di una replica. Il prefetto delle Alpi Marittime, riferisce la versione online del quotidiano NiceMatin, ha confermato l’intensita’ della scossa, ma ha assicurato che al momento anche in Francia “non sono segnalati danni a persone o cose“. Invece le emittenti locali parlano di “lievi danni” nelle zone interne, da cui sicuramente arriveranno notizie più dettagliate nelle prossime ore. Intanto il servizio “Hai Sentito il Terremoto” dell’INGV ha ricevuto più di 1.200 questionari, di cui 250 da Torino, 100 da Genova, 40 da Milano, 35 da Pinerolo, Sanremo e Cuneo, 30 da Savona, 25 da Asti e 20 da Imperia.