Allerta Meteo, instabilità e maltempo: mappe e previsioni dell’aeronautica militare per i prossimi giorni

/
MeteoWeb

1Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: correnti occidentali, in quota, fanno affluire aria fresca ed instabile di origine atlantica sulle regioni centro-settentrionali; aria calda di origine africana tende lentamente a confluire, su Sicilia e Calabria, con aria relativamente piu’ fresca. Tempo previsto fino alle 8 di domani. Nord: molte nubi su Liguria, Appennino emiliano, Friuli Venezia Giulia e su tutta la restante fascia alpina e prealpina con isolate precipitazioni associate anche a carattere di rovescio o temporale, con nubi e fenomeni in generale attenuazione dalla sera seppur con qualche piovasco ancora possibile nella notte su Friuli e Liguria di levante; nuvolosita’ parziale sulle restanti aree, con schiarite anche ampie e qualche nube in piu’ sulle pianure piemontesi nel pomeriggio. Centro e Sardegna: ampio e prevalente soleggiamento sulla Sardegna, in attesa di velature in arrivo durante la notte; molte nubi su Toscana, Umbria e Marche con associate precipitazioni anche temporalesche che si attenueranno nel corso della sera sebbene sulla Toscana settentrionale rimanga la possibilita’ di residue precipitazioni anche nella notte; nuvolosita’ variabile solo temporaneamente intensa su Lazio e Abruzzo, con possibili piogge o brevi temporali nel pomeriggio sull’Abruzzo e sulle aree lontane dalle coste laziali, in generale miglioramento serale. Sud e Sicilia: addensamenti solo localmente e temporaneamente consistenti potranno dar luogo a qualche sporadico piovasco nel pomeriggio tra Campania, Molise e nord Puglia in un contesto che vedra’ invece ampie schiarite sulle restanti aree peninsulari; nubi in aumento dalla tarda sera/notte sulla Calabria con qualche debole pioggia associata sul settore tirrenico; iniziali velature sulla Sicilia ma con nubi in ulteriore intensificazione dalla sera e nella notte e con qualche pioggia associata nella notte sul settore tirrenico. Temperature: massime in diminuzione su Liguria, regioni centrali, Campania, Molise e, localmente, su Basilicata, Calabria e Sicilia, in aumento su Puglia, Veneto ed Emilia Romagna; minime in lieve calo su Puglia e Basilicata, in aumento sulla Liguria e senza variazioni di rilievo sul resto d’Italia. Venti: moderati occidentali su Liguria, Emilia Romagna e regioni centrali con ulteriori rinforzi sulla Sardegna settentrionale; deboli variabili al nord con locali rinforzi occidentali su Friuli Venezia Giulia e pianure di Lombardia e Veneto, da deboli a localmente moderati occidentali al sud, in rotazione da nord su Calabria e Sicilia dalla sera. Mari: molto mosso il mare di Sardegna con moto ondoso in lenta attenuazione; da molto mossi a localmente agitati mar Ligure e Tirreno centro-settentrionale con moto ondoso in attenuazione sull’alto Tirreno; generalmente mossi i restanti mari con moto ondoso in attenuazione sullo Jonio meridionale.

4Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Nord: nuvolosita’ variabile a tratti estesa e compatta con rovesci sparsi o temporali che si presenteranno diffusi su tutte le zone alpine e localmente sull’Appennino settentrionale arrivando anche ad interessare le zone pianeggianti comprese tra Lombardia, Emilia Romagna e Triveneto; dal pomeriggio-sera i fenomeni tenderanno ad esaurirsi sulle regioni occidentali e sull’Emilia Romagna mentre persisteranno sul Triveneto risultando anche intensi tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso sulla Sardegna, ma per nubi essenzialmente medio-alte e quindi con scarsa probabilita’ di precipitazioni; nuvolosita’ inizialmente scarsa poi via via piu’ diffusa sul resto del centro, nubi che si presenteranno comunque in forma di velature che quindi non daranno luogo a pioggia, con l’unica eccezione dell’Appennino settentrionale e marginalmente nelle zone interne dove gli addensamenti potranno assumere maggiore compattezza durante le ore piu’ calde della giornata risultando accompagnati da locali rovesci. Sud e Sicilia: nuvolosita’ irregolare a tratti diffusa su tutto il meridione, ma con piu’ nubi sulla Sicilia e sulla Calabria, dove potranno arrivare anche delle piogge, comunque a carattere isolato e per lo piu’ riferite alle zone interne; dal pomeriggio/sera la nuvolosita’ diverra’ piu’ compatta sulla Sicilia apportando precipitazioni anche sottoforma di rovescio o temporale sul settore centro-occidentale dell’isola. Temperature: minime in lieve aumento al centro-nord ed in lieve diminuzione sul resto del territorio; massime in diminuzione sula pianura padana, sulle Alpi centro-occidentali e sulle regioni joniche; stazionarie sul resto del meridione ed in lieve aumento al centro specie tra Toscana, Umbria e Marche. Venti: deboli orientali o nord-orientali sule regioni joniche e sulla Sicilia dove tenderanno a rinforzare durante la seconda parte della giornata assumendo provenienza nord-occidentale sul settore occidentale dell’isola; da deboli a moderati di provenienza mediamente occidentale al nord, sulla Sardegna e regioni tirreniche del centro; generalmente deboli variabili sul resto del territorio con tendenza a divenire sud-orientali sulle regioni adriatiche del centro-sud e settentrionali sulle regioni tirreniche meridionali. Mari: generalmente molto mossi i bacini settentrionali e l’Adriatico ma con tendenza a graduale attenuazione del moto ondoso ad iniziare dalle aree adriatiche; mossi i rimanenti mari ma con tendenza a divenire agitato lo stretto di Sicilia e lo Jonio occidentale.

8Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Giovedi’ 29 maggio Nord: nuvolosita’ ancora diffusa e consistente tra Veneto e Friuli Venezia Giulia con piogge o temporali in mattinata che tenderanno ad esaurirsi dal primo pomeriggio; molte nubi anche tra Emilia Romagna, Liguria, Lombardia e settore alpino con fenomeni anche temporaleschi che tenderanno ad attenuarsi a fine giornata. Centro e Sardegna: nuvolosita’ variabile a tratti intensa sull’isola con locali rovesci fino al tardo pomeriggio poi prevalenza di schiarite per il resto della giornata; cielo da parzialmente a molto nuvoloso sulle regioni peninsulari con precipitazioni attese durante le ore centrali della giornata soprattutto nelle zone interne ma che tenderanno ad esaurirsi a partire dalle ore serali. Sud e Sicilia: prevalenza di nubi consistenti sulla Sicilia con piogge o temporali che risulteranno piu’ frequenti sul settore settentrionale dell’isola ma in graduale miglioramento durante la seconda parte della giornata; la nuvolosita’ andra’ ad interessare anche le regioni peninsulari risultando accompagnata da piogge o rovesci sulla Calabria e nelle zone interne tra Campania, Basilicata e Puglia, su quest’ultima regione nel corso del pomeriggio i fenomeni potranno interessare anche l’area salentina; generale miglioramento dalla sera/notte ma con precipitazioni ancora presenti sul settore tirrenico della Calabria. Temperature: minime in genere stazionarie o al piu’ in lieve diminuzione al meridione; massime in decisa diminuzione al sud e ed in forma piu’ marginale sulle regioni adriatiche e nelle zone interne del centro; stazionarie altrove o al piu’ in lieve aumento al nord-ovest. Venti: deboli o moderati occidentali su Sardegna e Liguria tendenti a rinforzare sull’isola nella notte; generalmente settentrionali sul resto del territorio; deboli al nord e da moderati a forti al centro-sud specie su Sicilia e aree joniche. Mari: da molto mossi ad agitati lo stretto di Sicilia e lo Jonio; poco mosso l’alto Adriatico; da mossi a molto mossi i rimanenti mari con tendenza a divenire agitato il mar di Sardegna dalla sera-notte. Venerdi’ 30 maggio Ancora variabilita’, con nuvolosita’ a tratti diffusa e consistente che produrra’ precipitazioni anche a carattere convettivo un po’ su tutte le regioni risultando piu’ frequenti al nord e sulle zone collinari e montuose, sia alpine che appenniniche; i fenomeni tenderanno a perdere di consistenza al centro-sud mentre permarranno sulle regioni settentrionali anche nel corso della notte; temperature stazionarie o in lieve diminuzione per una diffusa ventilazione settentrionale che manterra’ i mari generalmente mossi o molto mossi. Sabato 31 maggio Situazione che subira’ poche variazioni; la nuvolosita’ tendera’ a presentarsi nuovamente diffusa un po’ su tutte le regioni apportando precipitazioni piu’ frequenti durante le ore centrali della giornata; l’unica eccezione riguardera’ la Sicilia dove, a parte la presenza di un po’ di nubi, scarsa risultera’ la possibilita’ di precipitazioni. Domenica 1 e lunedi’ 2 giugno Tempo instabile al centro-sud e sulle zone alpine con piogge o rovesci sparsi; i fenomeni tenderanno ad attenuarsi durante la seconda parte della giornata; lunedi’ instabilita’ tra le due isole maggiori ed al sud, localmente al centro e su tutte le zone alpine; migliora durante la seconda parte della giornata.