Allerta Meteo, piogge e temporali in tutt’Italia: mappe e previsioni dell’aeronautica militare per i prossimi giorni

/
MeteoWeb

1Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: l’Italia rimane interessata da una circolazione d’aria instabile che specie al Sud e sulle zone montuose del Nord determina condizioni di tempo perturbato. Tempo previsto fino alle 8 di domani. Nord: sulle aree alpine, prealpine e sul settore appenninico nuvolosita’ variabile a tratti intensa associata a rovesci sparsi, anche temporaleschi, in attenuazione serale. Sulle zone pianeggianti alternanza di schiarite ed annuvolamenti con possibilita’ di qualche rovescio nelle zone pedemontane e, dalla sera, sulle zone tra Veneto ed Emilia Romagna. Centro e Sardegna: sull’isola nuvolosita’ irregolare associata a precipitazioni sparse ma con tendenza a miglioramento dalla sera. Sulle regioni peninsulari ampi spazi di sereno si alterneranno ad annuvolamenti cumuliformi, piu’ consistenti su Abruzzo, Appennino laziale e sui settori settentrionali di Marche e Toscana, dove saranno possibili rovesci sparsi; dalla sera attenuazione di nubi e fenomeni. Sud e Sicilia: sulla Sicilia alternanza di schiarite ed annuvolamenti con il rischio di qualche precipitazione sulle zone montuose. Tempo instabile sulle regioni peninsulari con rovesci sparsi e temporali, piu’ frequenti sulle regioni tirreniche e sull’area appenninica. Temperature: massime in diminuzione al Sud e sull’Adriatico, in aumento sulla Sardegna, senza variazioni di rilievo sul resto del Paese; minime in aumento al Nord, stazionarie altrove. Venti: nordoccidentali ovunque, da deboli a moderati al Centro-Sud con rinforzi sulle zone tirreniche, deboli al Nord con qualche raffica sull’alto Adriatico; in intensificazione sulle due isole maggiori. Mari: generalmente mossi, con moto ondoso in aumento sul Tirreno sudorientale e su Mare e Canale di Sardegna.

4Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Nord: sui settori occidentali, al mattino generalmente cielo poco nuvoloso, ma tendenza nel corso della giornata ad un aumento della nuvolosita’, che sara’ associato, gia’ nel primo pomeriggio, a precipitazioni, che localmente assumeranno carattere temporalesco specie sui rilievi alpini e pre-alpini e sulle aree prossime alla dorsale appenninica. I fenomeni nel tardo pomeriggio si trasferiranno anche alle aree pianeggianti. Sui settori orientali, Lombardia ed Emilia Romagna cielo molto nuvoloso sin dal primo mattino, con precipitazioni che si manifesteranno sin dal primo pomeriggio, i fenomeni che risulteranno localmente temporaleschi, specie in prossimita’ dei rilievi, tenderanno ad esaurirsi in serata. Centro e Sardegna: sui settori peninsulari al mattino generalmente cielo poco nuvoloso, ma tendenza nel corso della giornata ad un aumento della nuvolosita’, che sara’ associato, gia’ nel primo pomeriggio, a precipitazioni che localmente assumeranno carattere temporalesco specie sulle aree prossime alla dorsale appenninica. I fenomeni nel tardo pomeriggio si trasferiranno anche alle aree pianeggianti interne, mentre saranno del tutto occasionali sulla fascia costiera. In serata tendenza ad una generale attenuazione di nubi e fenomeni. Sulla Sardegna inizialmente cielo sereno ma tendenza nelle ore centrali della giornata ad un temporaneo aumento della nuvolosita’ specie in prossimita’ dei rilievi. Sud e Sicilia: sui settori peninsulari al mattino generalmente cielo poco nuvoloso, ma tendenza nel corso della giornata ad un aumento della nuvolosita’, che sara’ associato, gia’ nel primo pomeriggio, a precipitazioni che localmente assumeranno carattere temporalesco specie sulle aree prossime alla dorsale appenninica. I fenomeni nel tardo pomeriggio si trasferiranno anche alle aree pianeggianti interne, di Campania, Molise, Puglia, Calabria, mentre saranno del tutto occasionali sulla fascia costiera delle sopracitate regioni. In serata tendenza ad una generale attenuazione di nubi e fenomeni. Sulla Sicilia temporaneo aumento della nuvolosita’ nelle ore centrali della giornata con occasionali precipitazioni sui settori settentrionali dell’isola. Temperature: minime e massime in lieve aumento al Centro Sud, generalmente stazionarie le temperature sui settori nordoccidentali, mentre risulteranno in calo sui settori nordorientali ed Emilia Romagna. Venti: prevalentemente nordoccidentali sulle regioni centro meridionali, deboli moderati con rinforzi sulla Sardegna sulla Sicilia e basso Adriatico, al Nord deboli settentrionali. Mari: generalmente mossi, molto mosso il Canale di Sardegna lo Stretto di Sicilia ed il basso Adriatico.

9Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. SABATO 31 MAGGIO Nord: inizialmente sui settori occidentali, Lombardia ed Emilia Romagna cielo molto nuvoloso con associate precipitazioni diffuse, queste localmente assumeranno carattere temporalesco. Tendenza, nel corso della giornata, ad una attenuazione di nubi e fenomeni dal pomeriggio. Tuttavia occasionali fenomeni interesseranno la Liguria e la dorsale alpina ancora nella serata. Sui restanti settori orientali inizialmente irregolarmente nuvoloso, ma tendenza nel corso della giornata ad un aumento della nuvolosita’ associato a brevi precipitazioni specie in prossimita’ dei rilievi. Centro e Sardegna: al mattino nuvolosita’ irregolare sulla Sardegna e sulle regioni tirreniche ed Umbria, ma con tendenza ad un rapido aumento della nuvolosita’ con associate precipitazioni che sul Lazio ed in prossimita’ della dorsale appenninica potranno assumere carattere temporalesco. Attenuazione di nubi e fenomeni in serata. Sulle regioni adriatiche moderato aumento della nuvolosita’ nel corso della giornata con associate deboli precipitazioni nel pomeriggio, soprattutto sull’Abruzzo ed in prossimita’ della dorsale appenninica. Diradamento di nubi e fenomeni in serata. Sud e Sicilia: al mattino nuvolosita’ irregolare sulla Sicilia e sulle regioni tirreniche, ma con tendenza ad un moderato aumento della nuvolosita’ con associate precipitazioni sparse, anche se sulla Campania ed in prossimita’ della dorsale appenninica i fenomeni potranno assumere carattere temporalesco. Attenuazione di nubi e fenomeni in serata. Sulle regioni adriatiche moderato aumento della nuvolosita’ nel corso della giornata con associate deboli precipitazioni nel pomeriggio nelle zone interne specie in prossimita’ della dorsale appenninica. Diradamento di nubi e fenomeni in serata. Temperature: minime in lieve calo specie al Nord-Est, anche le massime subiranno una lieve flessione soprattutto al Nord. Venti: generalmente nordorientali, deboli o moderati, al Nord e sulla Toscana, prevalentemente nordoccidentali sulle restanti aree del Centro-Sud con rinforzi su Sardegna, Stretto di Sicilia e medio Adriatico. Mari: prevalentemente mossi, localmente molto mosso il Mar di Sardegna il medio Adriatico e lo Stretto di Sicilia.

14DOMENICA 1 GIUGNO Instabilita’ sulle isole maggiori e sulle regioni centromeridionali con precipitazioni, che specie sui settori tirrenici saranno diffuse e localmente temporalesche, sparsi i fenomeni sui restanti settori. Attenuazioni di nubi e fenomeni in serata. Anche al Nord precipitazioni soprattutto nella prima parte della giornata e sui settori occidentali. LUNEDI’ 2 GIUGNO Instabilita’ pomeridiana sulle regioni centromeridionali peninsulari con rovesci o locali temporali. Al Nord e sulla Sardegna aumento della nuvolosita’ nelle ore pomeridiane ma precipitazioni confinate solo alle aree alpine e pre-alpine ed al pomeriggio. MARTEDI’ 3 E MERCOLEDI’ 4 GIUGNO Martedi’ stabile su Sardegna, Toscana e Lazio, moderata instabilita’ pomeridiana sulle estreme regioni meridionali specie sui settori ionici, debole instabilita’ sulle restanti aree con possibilita’ di occasionali fenomeni pomeridiani nelle aree prossime ai rilievi appenninici o alpini. Mercoledi’ generalmente stabile al Centro-Sud, moderata instabilita’ pomeridiana al Nord soprattutto sui settori orientali ed in prossimita’ della dorsale alpina.