Alluvione in Serbia: aumento dei rettili nelle zone colpite

MeteoWeb

Serbia FloodsGli esperti della Societa’ serba di erpetologia, Srsko herpetolosko drustvo Milutin Radovanovic, hanno lanciato un appello a media e social network per non diffondere “panico nell’opinione pubblica” con voci su una sempre maggiore comparsa di rettili, in particolare serpenti, nelle zone alluvionate. La societa’ di esperti nel campo di rettili e anfibi ha precisato, in una nota pubblicata sul proprio sito internet, che non esiste un reale pericolo poiche’ i rettili ritrovati nelle zone pianeggianti sono per lo piu’ non velenosi. La diffusione del panico, prosegue l’appello, puo’ solo rendere piu’ difficile il lavoro dei soccorritori. “Come riportano alcune fonti su internet – osserva ancora la nota – le persone stanno gia’ chiamando i numeri dell’esercito a causa della comparsa di serpenti”. Si tratta di “una cosa irrazionale e che complica ulteriormente le operazioni di salvataggio delle persone, degli animali domestici e delle abitazioni”. I serpenti nelle zone pianeggianti serbe, scrive infine la nota, non sono pericolosi e non sono velenosi, eccezion fatta per alcune localita’ della Vojvodina dove e’ presente la vipera berus. Secondo gli esperti, un pericolo molto maggiore viene invece dalla possibile comparsa dei ratti, che vengono pero’ mangiati dai rettili. “Spesso i ratti – conclude l’appello – sono un fattore fondamentale per la diffusione di terribili epidemie, mentre i serpenti non trasmettono alcuna malattia alle persone e si nutrono proprio di roditori”.