Alluvione Senigallia, il vescovo visita le aree colpite: “abbiate coraggio”

MeteoWeb

senigallia08“Abbiate coraggio, perche’ non siete soli”. Nel giorno del lutto cittadino, proclamato a Senigallia dopo l’alluvione che sabato ha provocato tre vittime, il vescovo Giuseppe Orlandoni si e’ recato questa mattina nei luoghi piu’ colpiti dagli allagamenti e dalle esondazioni del fiume Misa e dei torrenti. Monsignor Orlandoni ha visitato i quartieri di borgo Molino, borgo Bicchis e del Portone. “La situazione e’ impressionante – ha detto il prelato – e’ desolante vedere quante persone hanno perso le loro cose e visto pesantemente danneggiate le loro casa. Alcuni purtroppo hanno perso anche i propri familiari”. “Mi ha confortato pero’ – ha aggiunto – vedere quanta solidarieta’ c’e’ fra tutti i volontari, i giovani, i parenti e gli amici delle vittime dell’alluvione che si stanno adoperando per portare il proprio aiuto”. Il vescovo si e’ recato anche alla parrocchia del Portone, completamente allagata, e alla sede della Caritas diocesana dove “i volontari sono al lavoro per asciugare il seminterrato e il piano terra, ancora allagati dopo l’alluvione”. “Nella tragedia – ha concluso mons. Orlandoni – ho trovato nelle persone tanta dignita’, coraggio e voglia di ricominciare”.