Ambiente, principe Carlo: sì allo sterminio degli scoiattoli grigi

MeteoWeb

SCOIATTOLI GRIGI - CopiaPur di proteggere gli originali scoiattoli ‘rossi’, britannici al 100%, il principe Carlo, noto per le sue campagne in difesa dell’ambiente, ha concesso il suo patrocinio allo sterminio degli invasori statunitensi grigi. Nel Regno Unito si contano 5 milioni di scoiattoli grigi contro i 120.000/140.000 di autoctoni rossi, a rischio di estinzione perche’ i grigi sono portatori sani di un virus che stermina i cugini locali, oltre ad essere piu’ grossi ed aggressivi. La prima coppia di grigi venne introddotta nel 1876 da un banchiere vittoriano di ritorno dagli Usa, e da allora si sono moltiplicati esponenzialmente a scapito dei rossi. Il principe di Galles ha sottoscritto il cosideetto “squirrel accord” (accordo dello scioattolo) con le autorita’ scozzesi nella sua dimora di Dumfries House. Carlo e’ anche il patron del “Red Squirrel Survival Trust”, associazione benefica in difesa dei “rossi”. Sul sistema per eliminare i grigi i particolari non sono molti: il sistema consigliato e’ quello di intrappolarli in gabbie e poi sopprimerli nel modo “piu’ umano possibile”.