La bufala è servita: come smascherare la disinformazione scientifica

MeteoWeb

italia_unita_per_la_scienza_400Dopo il successo dell’evento “Italia Unita Per La Corretta Informazione Scientifica”, svoltosi l’8 giugno 2013 e ripreso da Science, prende il via la seconda edizione di incontri nazionali per l’informazione scientifica. “La ‘bufala’ e’ servita: tra scienza e pseudoscienza” e’ il titolo scherzoso della manifestazione che ha luogo in tutta Italia dal 19 al 24 maggio. La manifestazione, organizzata da Italia Unita Per La scienza e sostenuta da numerosi enti e associazioni come CICAP, Associazione Luca Coscioni, Le Scienze ed EBRA (European Biomedical Research Association), oltre ad alcune Universita’, e’ il risultato della collaborazione tra studenti universitari, ricercatori, docenti e giornalisti scientifici che sentono l’esigenza di diffondere la cultura scientifica e lo spirito critico nella cittadinanza, per contrastare la disinformazione scientifica, sempre piu’ diffusa. Obiettivo principale, infatti, sara’ quello di riuscire a smascherare le cosiddette “bufale” scientifiche: notizie che si diffondono viralmente soprattutto sul web, ma che non hanno alcun fondamento scientifico. Si parlera’ di disinformazione scientifica e di argomenti di grande impatto per la cittadinanza come sperimentazione animale, cellule staminali, vaccini, OGM, omeopatia, energie alternative e tanto altro ancora. Tutti gli eventi sono stati impostati in modo da abbandonare lo stile accademico, per favorire una migliore interazione e coinvolgimento del pubblico. L’inaugurazione si e’ tenuta Venerdi’ 16 maggio a Pisa presso l’aula Magna della Scuola Superiore Sant’Anna con un evento sugli OGM, che ha visto la partecipazione di Marco Cattaneo (direttore de Le Scienze), Dario Bressanini (ricercatore all’Universita’ dell’Insubria), Beatrice Mautino (responsabile del coordinamento scientifico del Festival della Scienza di Genova) e Alessandro Vitale (ricercatore presso il Cnr di Milano). “Dato il sempre piu’ alto ruolo della Scienza e della tecnologia nella nostra vita quotidiana – ha affermato il Direttore de Le Scienze Marco Cattaneo – una corretta informazione scientifica rappresenta una fondamentale garanzia a tutela dei cittadini e un importante strumento a disposizione di chi deve assumere decisioni in nome di tutti”. La manifestazione proseguira’ per tutta la settimana dal 19 al 24 Maggio, in 28 citta’ italiane: Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Bolzano, Cagliari, Caserta, Catania, Ferrara, Firenze, Genova, Lodi, Milano, Napoli, Novara, Padova, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Roma, Salerno, Torino, Trento, Trieste, Udine, Verona.