Che cos’è una “squall line”, fenomeno estremo spettacolare che stamani ha investito Sicilia e Calabria

  • La squall-line temporalesca vista da Pellaro (RC) poco fa, foto di Pietro Politi
    La squall-line temporalesca vista da Pellaro (RC) poco fa, foto di Pietro Politi
/
MeteoWeb

09Stamattina tra le 9 e le 11 una spettacolare “squall-line” ha investito l’estremo Sud Italia, nel basso Tirreno, tra la Sicilia e la Calabria, dalle Egadi alla piana di Gioia Tauro provocando forti temporali, venti intensi, piogge e grandinate con qualche tromba d’aria.
Persino lo Stromboli s’è imbiancato a causa della grandine, mentre sui rilievi ha persino nevicato oltre i 1.300 metri di altitudine (qui le immagini di Gambarie e Piano Battaglia).

EUMETSAT_MSG_RGB-12-12-9i-segment14Ma che cos’è una “squall-line”? Si tratta di un fenomeno estremo non molto frequente sul territorio italiano, ma neanche rarissimo, particolarmente spettacolare.

In gergo meteorologico si tratta di una “linea di groppi” temporaleschi, e sta ad indicare una stretta e lunga fascia di temporali le cui celle temporalesche si uniscono tra loro dando vita ad un unico e continuo gust front, cioè a un fronte di raffica sul bordo principale della linea temporalesca. E stamattina era così, in tutte le immagini che abbiamo pubblicato e che vediamo in coda all’articolo nella gallery sotto l’animazione satellitare, possiamo notare proprio le nubi minacciose all’arrivo frontale della squall-line.

TREMPORALISi tratta di un fenomeno che si forma solitamente durante un passaggio di un fronte freddo su un territorio che precedentemente aveva avuto un periodo di caldo, esattamente come accaduto in questa circostanza sull’Italia meridionale.

Al transito di una “squall-line” si hanno dapprima venti molto forti che precedono il bordo attivo del sistema formato da intensi rovesci di pioggia e grandine, seguiti da una vasta area di nubi stratiformi dalla quale può cadere una leggera pioggia per un periodo più lungo, proprio come accaduto stamani tra Calabria e Sicilia, con temporali e bombe d’acqua che contemporaneamente hanno colpito un’area vastissima, da Reggio Calabria a Palermo.

Ecco una spettacolare animazione satellitare (con successivo FOCUS sull’area interessata dalla squall line), dell’evento di stamani:

meteo