Cucù, Hannibal non c’è più! L’ennesima bufala mediatica è già svanita nel nulla…

MeteoWeb

bufalannibalCon buona pace degli albergatori e politici emiliani, romagnoli e veneti che, certamente, avrebbero preferito un’estate anticipata, il sole che accompagnerà il week-end sarà soltanto un’illusione: la prossima settimana, come ribadiamo da giorni, un nuovo, importante, peggioramento delle condizioni meteorologiche solleciterà il ritorno del maltempo sullla nostra Penisola, con forti piogge e temporali che interesseranno in particolare le regioni del versante Adriatico.

13mag

Potrebbe moto più verosimilmente – invece – verificarsi anche un brusco calo termico, fino a 8-9°C al di sotto delle medie del periodo con tanto di nevicate sulle vette Alpine ed Appenniniche, come su MeteoWeb scriviamo da giorni. Qualcuno di voi potrebbe chiedersi… ma cosa c’è di tanto strano? Nulla effettivamente…normali “avvicendamenti” atmosferici tipici della stagione primaverile. Il “problema” è che purtroppo, come spesso accade quando non si hanno argomenti degni di nota, c’è sempre “qualcuno” pronto ad istigare i cybernauti al click “feroce” per mezzo di un bieco e disarmante sensazionalismo.

Dopo la mega-bufala delle “scie chimiche”, qualcuno ha pensato bene di “bleffare” ancora una volta con Madre Natura: secondo chissà quali “disegni” atmosferici, nel corso dei prossimi giorni sarebbe dovuto entrare in “scena” nientepopodimeno che un certo Hannibal, principale interprete della commedia “African Apocalypse“, accompagnato da temperature roventi con punte di +35°C. Fortunatamente Madre Natura non si lascia manipolare così facilmente.

Anche dal Centro Epson Meteo – Meteo.it vanno giù pesante: “La scienza meteorologica negli ultimi anni continua ad essere svilita da “soggetti” che estremizzano, enfatizzano, terrorizzano ed allarmano con previsioni azzardate, titoli fuorvianti e sempre ingannevoli. Probabilmente sapendo di non avere nessun argomento scientifico valido da comunicare, lanciano Bombe Mediatiche per avere visibilità sui mass-media. I motivi di tutto ciò sono chiari e facilmente intuibili dalla maggioranza degli operatori di settore. Purtroppo non così evidenti alle persone comuni che vengono così ingannate su un argomento di alto valore scientifico, presente nella quotidianità di milioni di persone, in Italia e nel Mondo. Il bluff di Hannibal, l’Anticiclone Africano, questa volta ha giocato un brutto scherzo al “furbo” giocatore, rivelandosi un boomerang. Chiunque può giudicare dai fatti e dalle previsioni seguenti che Hannibal è l’ennesima bufala“.