Gran Bretagna: l’uso della cocaina è così diffuso da lasciare tracce nell’acqua potabile

MeteoWeb

cocainaIl consumo di cocaina è talmente diffuso in Gran Bretagna che tracce della sostanza sono state rilevate persino nelle riserve di acqua potabile.
In uno studio dell’Ispettorato delle Acque potabili per verificare la purezza delle acque ed eventuali pericoli derivanti da sostanze chimiche, gli scienziati hanno scoperto tracce di cocaina anche in acque sottoposte a trattamenti intensivi di depurazione.
Nelle riserve di acqua potabile è stata rilevata della benzoylecgonine, la forma metabolizzata della droga che compare una volta passata attraverso il corpo umano. Steve Rolles, del think tank Transform, ha detto al Sunday Times che la scoperta è un’indicazione inquietante della dimensione del consumo della droga in Garan Bretagna. “Abbiamo uno dei livelli più alti di uso di cocaina dell’Europa occidentale”, ha detto. “Sta diventando sempre meno cara e quindi il consumo aumenta”.
Secondo l’ong DrugScope, in Inghilterra vi sono 180.000 tossicodipendenti di cocaina e circa 700.000 persone di età compresa fra i 16 e i 59 anni che ne fanno uso occasionale.