Ecco le microbatterie con ricarica wireless per uomo bionico

MeteoWeb

batteryEcco le batterie per l’uomo ‘bionico’: grandi come un chicco di riso possono essere inserite nel corpo umano per dare energia a pacemaker, stimolatori nervosi o sensori miniaturizzati e essere ricaricate wireless. E’ la nuova tipologia di batterie realizzate da un gruppo di ricerca dell’Universita’ di Stanford, descritte sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas), che favorisce la diffusione di dispositivi miniaturizzati da impiantare nel corpo umano. La scoperta permette di eliminare l’uso di batterie ingombranti e dei complessi sistemi di ricarica dei dispositivi, come nei pacemaker, che impediscono la diffusione di nuove tipologie di dispositivi medici come chip per il monitoraggio delle condizioni di salute. “Abbiamo bisogno – ha spiegato Ada Poon, responsabile del lavoro – di rendere questi dispositivi il piu’ piccoli possibile, in modo da poterli impiantare piu’ facilmente e ideare cosi’ nuovi modi per trattare le malattie o alleviare il dolore”. Il dispositivo ideato dai ricercatori statunitensi e’ un minipacemaker grande come un chicco di riso e che puo’ essere ricaricato in modalita’ wireless, semplicemente appoggiando sulla pelle un ‘caricatore’ della grandezza di una carta di credito. La chiave di questi nuovi dispositivi e’ nell’ideazione di un nuovo modo sicuro per trasmettere energia al dispositivo senza fili e soprattutto senza creare danni ai tessuti attraversati dalle onde che raggiungono il dispositivo impiantato nel corpo. Prove sono state eseguite con successo per ricaricare pacemaker impiantati su maiali e conigli e saranno necessari ancora molti anni di verifiche prima di poter arrivare alla produzione di dispositivi per il mercato. I ricercatori si dicono pero’ convinti che la scoperta aprira’ le porte a una nuova tipologia di microdispositivi programmabili per monitorare le funzioni vitali e attivarsi in caso di necessita’, per rilasciare farmaci in maniera intelligente oppure stimolare l’attivita’ neurale.