Psicologia: l’abbigliamento influenza l’idea di noi stessi ma anche i risultati

MeteoWeb

vestiti_abiti_1I vestiti che si indossano possono modificare la percezione che si ha di se stessi, al punto che una maglietta di Superman fa sentire piu’ forti e un camice bianco migliora i risultati di un test matematico. Lo afferma Karen Pine, psicologa dell’universita’ dell’Hertfordshire, che ha appena pubblicato in un libro i risultati dei suoi esperimenti. ”Se si chiede a un ragazzo con la t-shirt di Superman di stimare che peso puo’ sollevare rispondera’ con un numero maggiore di un ragazzo che ha una maglietta normale – spiega l’autrice – ma anche di uno che ha gli stessi vestiti che aveva lui prima”. Fra gli esperimenti descritti uno riguarda alcune donne alle prese con un test di matematica. Quelle vestite con una tuta hanno avuto risultati peggiori di quelle in maglioncino, mentre i risultati migliori si sono avuti facendo indossare un camice bianco, perche’ il cervello in questo caso si ‘convince’ di avere le capacita’ mentali associate a un dottore. ”Questi studi confermano che non solo noi siamo quello che vestiamo – conclude Pine – ma diventiamo quello che vestiamo”.