Psicologia: la voce influisce sulle possibilità lavorative delle donne

MeteoWeb

voceCome se non bastassero le difficolta’ della crisi economica, anche il timbro della propria voce potrebbe rappresentare un ostacolo all’assunzione lavorativa. Secondo un nuovo studio, infatti, le donne che hanno una voce bassa e ”scricchiolante” (chiamata “vocal fry”) potrebbero avere piu’ difficolta’ a trovare lavoro. La ricerca e’ stata condotta da Rindy Anderson e colleghi della Duke University di Durham, Usa. Secondo quanto si legge sulla rivista PLoS ONE, infatti, le persone che ascoltano donne che hanno questa voce sono propensi a trovarle meno attraenti, meno competenti, meno istruite e anche meno assumibili. Gli scienziati sono arrivati a queste conclusioni dopo aver sottoposto a 800 volontari le registrazioni audio di donne che parlavano con tono normale e con questo tono basso e ”scricchiolante”, molto comune tra le giovane donne statunitensi. Quando e’ stato chiesto ai volontari se avrebbero assunto una di queste, nell’80 per cento dei casi c’e’ stata una preferenza per le donne con voce normale, il che suggerisce che gli umani tendono a preferire le voci naturali.