Salute: andrologi, per gli uomini è allarme prevenzione

MeteoWeb

Dott-Mario-De-Siati-Urologo-Andrologo_20861_imageLe donne vanno regolarmente dal ginecologo e in generale si rivolgono piu’ spesso al medico per visite di controllo, mentre gli uomini trascurano l’importanza di sottoporsi a visite andrologiche, fondamentali per prevenire patologie e tumori, col risultato che la durata media della loro vita e’ inferiore a quella delle donne. E’ quanto sostengono gli esperti dall’Andrological sciences Onlus, un’associazione con sede a Firenze che riunisce medici, psichiatri e biologi. In occasione del Moto Gp del Mugello, in programma dal 29 maggio al primo giugno, i piloti Andrea Iannone e Yonny Hernandez di Pramac Racing (Ducati factory supported team) sceneranno in pista anche a sostegno della ricerca per la prevenzione andrologica, abbracciando la causa dell’andrological sciences onlus. “La visita andrologica – si afferma in una nota diffusa dall’associazione – anche senza l’ecografia o gli esami del sangue, serve moltissimo”. “Serve a fare diagnosi – continua il comunicato – con le mani, di patologie importanti e frequenti nel ragazzo giovane, come il cancro del testicolo o l’infertilita’. Nel maschio adulto l’esplorazione rettale con la palpazione della prostata e’ ancora piu’ utile degli esami del sangue per la diagnosi di tumore della prostata”. Per questo, gli esperti sottolineano “la necessita’ di diffondere negli uomini una maggiore consapevolezza dell’importanza di recarsi regolarmente dell’andrologo, e prendersi cure della propria salute“.