Salute: come trattare le ustioni con la pelle di maiali geneticamente modificati

MeteoWeb

odore pelleUn gruppo di scienziati del Massachusetts General Hospital ha mostrato che innesti cutanei da maiali geneticamente modificati potrebbero offrire un’alternativa efficace al trattamento standard seguito per il recupero dei pazienti che soffrono di ustioni. I ricercatori, come si legge sulla rivista Transplantion, riportano che innesti cutanei fatti a partire da maiali “ingegnerizzati” per eliminare la molecola di zucchero ‘Gal’ si sono dimostrati efficaci nel coprire le ferite simili a quelle da bruciatura sulla schiene di babbuini esattamente come gli innesti fatti a partire dalla pelle presa da altri babbuini. La scoperta potrebbe assicurare alle ferite da bruciatura una protezione capace di concedere loro circa il doppio del tempo per guarire completamente. Un componente chiave del trattamento delle ustioni importanti, in particolare di quelle che coinvolgono oltre il 30 per cento della superficie del corpo, e’ quello secondo cui viene effettuata una rimozione della pelle danneggiata e la ferita viene coperta, preferibilmente con innesti di tessuti dello stesso paziente. Quando non c’e’ abbastanza pelle, vengono usati tessuti di copertura temporanea di donatori deceduti, che pero’ sono costosi e potrebbero essere rigettati dal sistema immunitario. I risultati ottenuti con la pelle di maiale da cui era stata eliminata la molecola di zucchero Gal (alpha-1,3-galactose) offrono una promettente alternativa all’innesto terapeutico di pelle proveniente da donatori deceduti.