Salute: l’esperto, vita più lunga grazie alla dieta mediterranea

MeteoWeb

dieta_mediterraneaE’ anche merito della dieta mediterranea se l’aspettativa di vita in Italia e’ alta. Lo sottolinea Pietro Antonio Migliaccio, medico nutrizionista, commentando il Rapporto annuale dell’Istat che indica il nostro Paese come uno dei piu’ vecchi al mondo. Questi dati, osserva, “confermano come lo stile di vita italiano, cosi’ come il modo in cui ci nutriamo e i cibi che scegliamo, possono diventare degli alleati fondamentali nella cura della salute e anche, quindi, nella longevita’. La nostra dieta mediterranea, universalmente riconosciuta come simbolo del mangiar bene – aggiunge – racchiude in se’ tanti elementi benefici e positivi per il nostro organismo”. Per Migliaccio e’ quindi “importante che la gente sappia quanto puo’, ad esempio, far bene un bel piatto di pasta, proprio alla base di questo regime alimentare. Partiamo dal fatto che questo alimento, ricco di carboidrati complessi a lento assorbimento, evita all’organismo bruschi e repentini picchi glicemici e garantisce un quasi immediato e prolungato senso di sazieta’ grazie alla presenza dell’amido”. I carboidrati complessi, come ha recentemente anche ricordato l’ AIDEPI (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane), “oltre ad avere un potenziale ruolo antidiabetico, sono indicati anche per chi soffre di pressione alta. L’amido, infatti, se abbinato ad alimenti di origine vegetale, apporta un basso introito di sodio. La pasta, inoltre – conclude Migliaccio – non contiene colesterolo, quindi, si puo’ introdurre anche nelle diete ipolipidiche, facendo attenzione, ovviamente, al condimento”.