Terremoto Emilia Romagna: 482 le chiese danneggiate

MeteoWeb

terremoto emiliaNei confini dei cratere sono state 482 le chiese danneggiate dal terremoto in Emilia di cui 373 di proprieta’ ecclesiastica, 90 di enti pubblici e 19 di privati: e’ quanto risulta dal resoconto della direzione regionale per i Beni culturali che ha fatto il punto a due anni dal sisma del maggio 2012. Complessivamente gli edifici tutelati danneggiati dal terremoto (all’interno e fuori dal cratere) e di qualunque proprieta’ sono piu’ di duemila. Per quanto riguarda la ricostruzione delle chiese e dei beni ecclesiastici il piano operativo 2013-2014 del “Programma per la riparazione ed il ripristino delle opere pubbliche e dei beni culturali” (varato con un’ordinanza dal commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani) prevede quattro filoni di intervento per oltre 188 milioni di euro complessivi. Il primo si riferisce alle opere provvisionali che comprendono 232 interventi per oltre 26 milioni di euro e che hanno consentito la prima messa in sicurezza degli edifici. Il secondo provvedimento punta a garantire la continuita’ dell’esercizio di culto in almeno una Chiesa per ogni Comune con l’approvazione di 61 interventi immediati per oltre 15 milioni di euro mentre sono stati concessi ulteriori 3.6 milioni di euro alle diocesi per la realizzazione delle strutture temporanee. Infine, il piano operativo ha finanziato, per un importo totale di 144 milioni di euro: 173 interventi di riparazione e ricostruzione di edifici danneggiati (chiese) degli enti ecclesiastici, altre otto chiese di proprieta’ degli enti pubblici e dieci interventi degli enti non religiosi.