Terremoto Friuli: oggi il 38/o anniversario del sisma che causò 1000 vittime

MeteoWeb

friuli2_d0Il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia ha aperto i propri lavori stamani, a Trieste, con un ricordo del 38/o anniversario del terremoto del 6 maggio 1976, che causo’ circa mille vittime. In un breve indirizzo commemorativo, il presidente dell’Assemblea, Franco Iacop, ha posto l’accento sul processo di ricostruzione, nel quale “la regione e’ stata prima protagonista, coinvolgendo il sistema delle autonomie locali. Quella della ricostruzione in Friuli – ha ricordato – e’ stata la prima investitura alle Regioni di un compito importante e complesso, fino ad allora affidato al livello nazionale. La rinascita delle zone terremotate ha avuto esito positivo anche con le straordinaria mobilitazione delle forze vive della societa’ civile”. Sottolineando che oggi “il Friuli Venezia Giulia e’ oggi un modello di competitivita’ perche’ sa attrarre e produrre ricchezza”, Iacop ha puntualizzato che “la specialita’ non va solo salvaguardata ma rafforzata, perche’ non e’ un privilegio ma responsabilita’. Ricordare la rinascita – ha concluso – e’ rivendicare gli straordinari risultati che la specialita’ ha ottenuto”.