Allarme del veterinario: in atto una moria di delfini nell’Alto Adriatico

MeteoWeb

DELFINIE’ allarme delfini tra i veterinari e i biologi marini nell’alto Adriatico. La carcassa di un esemplare femmina e’ stata recuperata martedi’ scorso alla bocca di porto del Lido di Venezia. Un evento non eccezionale se non fosse, come riporta La Nuova Venezia, che quest’anno gli spiaggiamenti sono quasi quadruplicati rispetto alla media degli ultimi anni. “Quattordici dall’inizio di giugno tra Friuli-Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna, dieci dei quali negli ultimi giorni – sottolinea Sandro Mazzariol, veterinario e docente di Anatomia patologica veterinaria all’universita’ di Padova, che coordina l’Unita’ di intervento per la necroscopia dei grandi cetacei per il ministero dell’ambiente – contro una media di tre-quattro a stagione”. Un mistero, al momento, le cause della morte del delfino. “Era un giovane esemplare femmina, complessivamente in buona salute – dice – nel senso che aveva mangiato da poco e quindi era in grado di procacciarsi cibo”. Il veterinario rileva pero’ di aver scoperto “una situazione di endotossimia, un’alterazione patologica della flora dell’apparato gastroenterico che determina una condizione che porta alla morte dell’animale”.