Allerta Meteo, ecco il bollettino della protezione civile: “weekend di forte maltempo in tutt’Italia” [MAPPE]

MeteoWeb

criticitàLa perturbazione proveniente dall’Europa settentrionale al centro dell’avviso meteo emesso nella giornata di ieri, è giunta sulla penisola italiana portando aria più fresca ed instabile a contrastare con la massa d’aria calda ed umida presente sull’Italia già da alcuni giorni. Tale evoluzione darà luogo a condizioni di tempo spiccatamente perturbato, con forti temporali inizialmente sulle regioni del nord, e a seguire anche su buona parte del territorio italiano.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento.

Logo_protezione_civile_nazionale_200x200L’avviso meteo prevede, dalla serata di oggi, venerdì 13 giugno, precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Piemonte, Liguria e Marche. Dalla tarda mattinata di domani, poi, si prevedono temporali anche su Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Puglia.
Su tutte le Regioni interessate dal maltempo i fenomeni saranno accompagnati da locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani criticità arancione per rischio idraulico e idrogeologico su Lombardia e Marche, mentre è prevista criticità gialla su tutto il territorio nazionale ad eccezione di Trentino Alto Adige e Piemonte nord-orientale.

14 giugnoIL BOLLETTINO PER DOMANI, SABATO 14 GIUGNO 2014:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte centro-meridionale, settori meridionali di Lombardia e Veneto, Emilia Romagna e Marche, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del nord e nel pomeriggio/sera su tutte le zone interne del centro, della Campania e sulla Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– isolate, a prevalente carattere di rovescio o temporale pomeridiano, su tutte le restanti zone del Paese, specie sulle aree interne e montuose, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in sensibile diminuzione al Nord e localmente anche al centro.
Venti: localmente forti occidentali sulla Sardegna e dal pomeriggio localmente forti settentrionali sulla Liguria.
Mari: tendenti a molto mossi il Mar di Sardegna e il Canale di Sardegna.

15 giugnoIL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, DOMENICA 15 GIUGNO 2014:

Precipitazioni:
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte centro-meridionale, Liguria e zone costiere della Toscana, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto di Piemonte e Toscana, Valle d’Aosta, Lombardia occidentale e meridionale, Emilia-Romagna, Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su resto Lombardia, Trentino Alto Adige, settori montuosi e meridionali del Veneto, resto del centro-sud peninsulare, Sicilia centro-orientale e Sardegna settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in ulteriore calo al centro-nord, localmente anche sensibile.
Venti: forti settentrionali sulla Liguria; localmente forti nord-orientali sulle restanti regioni settentrionali, su Toscana e Marche; localmente forti occidentali sulla Sardegna.
Mari: molto mossi il Mar di Sardegna, il Mar Ligure e l’alto Adriatico.