Alluvione in Bulgaria: si aggrava il bilancio delle vittime, decretato lo stato di emergenza

MeteoWeb

2In Bulgaria e’ salito a 12 il bilancio dell’improvvisa e violenta ondata di piogge torrenziali che la notte scorsa ha colpito soprattutto la parte nordorientale del Paese. Ingenti i danni materiali, manca la luce in diversi centri abitati, in molti dei quali e’ stato decretato lo stato di emergenza. Nel quartiere Asparuhovo della citta’ di Varna, sul Mar Nero, l’alluvione ha provocato diverse frane che hanno letteralmente spazzato via alcune case di rom e numerose auto. Finora le vittime recuperate a Varna sono dieci, ma gli uomini della Protezione civile prevedono che il loro numero sara’ piu’ alto. Nelle operazioni di salvataggio e’ stato mobilitato anche l’esercito. I corpi di due persone annegate sono stati ritrovati nella citta’ di Dobrich, dove il fiume Suha Reka e’ straripato inondando decine di case ed edifici pubblici. Dal ministero dell’Ambiente e delle acque avvertono che a causa delle piogge torrenziali degli ultimi giorni il livello dei fiumi in tutto il Paese potrebbe alzarsi pericolosamente. Il Consiglio dei ministri ha annunciato che lunedi’ prossimo sara’ giorno di lutto nazionale per le vittime del maltempo.