Animali: pochi geni distinguono i corvi neri da quelli grigi

MeteoWeb

corvoNonostante si scambino i geni frequentemente in due distinte zone dell’Europa dove si sovrappongono, la cornacchia nera (Corvus corone) e la cornacchia grigia (Corvus cornix) mantengono piumaggi molto diversi. Adesso un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science suggerisce che le differenze che rendono dissimili queste due specie si limitano a meno dell’un per cento del genoma degli uccelli. Per comprendere cosa tenga fenotipicamente distinte le cornacchie, la ricerca condotta dalla Uppsala University (Svezia) ha confrontato i genomi di sessanta corvi dalle zone europee ibride di sovrapposizione. Ed ha scoperto che l’espressione variabile di pochi geni (meno dello 0,28 per cento dell’intero genoma) e’ abbastanza a mantenere diversa la colorazione delle piume delle due specie, anche quando si accoppiano tra loro. Si tratta di varianti collocate sul cromosoma aviario 18, che ospita geni relativi alla colorazione, alla percezione visuale e all’equilibrio ormonale. Geni che appaiono sotto-espressi nei corvi grigi.