Animali: riscoperto in Papua Nuova Guinea un pipistrello creduto estinto

MeteoWeb

pipistrelliPipistrello ritenuto estinto, riscoperto dopo più di un secolo nelle foreste della Papua Nuova Guinea. Un’equipe australiana della University of Queensland ha avvistato il rarissimo esemplare nella regione costiera di Abau. I ricercatori spiegano che della specie – chiamata Pharotis Imogene – non si avevano notizie da oltre 120 anni, da quando cioè nel 1890 uno scienziato italiano raccolse i primi ed unici esemplari conosciuti alla scienza. “La specie è stata presunta estinta da tempo”, ha spiegato in un comunicato Luke Leung, ricercatore dell’università australiana. “Siamo riusciti a catturare l’esemplare a circa 120 km ad est dall’unico luogo dove era stato precedentemente osservato”. Conosciuto per il suo aspetto anche come “il pipistrello dalla grandi orecchie della Nuova Guinea”, la specie è elencata come in “pericolo critico – probabilmente estinto” dall’IUCN, (Unione Mondiale per la conservazione della Natura) e rientra inoltre nella “top 100” dei mammiferi più unici e minacciati al mondo. “Devono essere fatti ulteriori studi per stabilire se il pipistrello dalla grandi orecchie scoperto sia un’esemplare appartenente ad un piccolo gruppo della specie endemica nella regione sud orientale della penisola o se si è diffusa più ampiamente”, ha continuato Leung. “Molti habitat di pianura costiere in tutta la Papua Nuova Guinea sono tra i più minacciati nel paese a causa del disboscamento e dell’agricoltura, nuove indagini sul campo potrebbero valutare lo stato di conservazione dei pipistrelli ed aiutare a creare strategie future per assicurarne la loro conservazione”.