Antartide: una nuova base scientifica giapponese per studiare il clima

MeteoWeb

Cosi-cambiera-l-Antartide-e-i-nostri-mari_h_partbIl Giappone sta progettando di costruire una nuova base scientifica in Antartide per poter studiare l’aria intrappolata nel ghiaccio da un milione di anni e cercare così di comprendere meglio i cambiamenti climatici. Lo ha annunciato oggi un funzionario del ministero per la Scienza e la Tecnologia nipponico.
Tokyo ha già quattro stazioni di ricerca in Antartide, due delle quali attualmente in funzione: la stazione Syowa, sulla costa, e la stazione Dome Fuji, nell’entroterra. In quest’ultima base gli scienziati sono riusciti a raccogliere campioni di aria intrappolati nel ghiaccio da 720.000 anni con una perforazione del ghiaccio a una profondità di 3.000 metri. Nella base in via di progettazione l’obiettivo è raggiungere lo strato di ghiaccio formatosi un milione di anni fa, battendo così il record detenuto oggi da scienziati europei che hanno studiato ghiaccio vecchio di 800.000 anni.
Il funzionario giapponese ha ricordato che il progetto, per diventare operativo, dovrà risultare conforme alle disposizioni del trattato internazionale sull’Antartide, che vieta attività militari e minerarie, ma sostiene la ricerca scientifica.