Da antimeningite a Hpv: l’arma dei nuovi vaccini

MeteoWeb

vacciniI vaccini restano fondamentali per il contrasto alle malattie ed oggi ne sono disponibili di nuovi il cui impiego andrebbe ampliato sul territorio. A sostenerlo sono i pediatri che, dal 70/o Congresso italiano di pediatria, delineano gli scenari che si aprono nel contrasto alle malattie infettive dando delle indicazioni precise: – ESTENDERE VACCINO HPV ANCHE AGLI ADOLESCENTI MASCHI: l’obiettivo e’ prevenire tumori e infezioni. Tra l’80 e il 95% dei tumori anali, il 50% di quelli del pene e tra il 45 e il 90% di quelli di testa e collo sono correlati ad una infezione da HPV. Da qualche anno e’ stato introdotto in Italia il vaccino, che al momento e’ offerto gratuitamente solo alle adolescenti. Ma i tumori correlati all’infezione da HPV colpiscono in maniera considerevole anche la popolazione maschile: su circa 30 mila casi, 12 mila riguardano i maschi. Gli esperti chiedono quindi che il vaccino HPV venga esteso anche agli adolescenti maschi. – ANTIMENINGOCOCCO B, LA MENINGITE FA MENO PAURA: il Meningococco di tipo B e’ tra le principali cause di meningite. Da dicembre 2013 e’ disponibile un nuovo vaccino contro questo agente infettivo, che presenta una mortalita’ elevata intorno al 15-20%, con un picco nel primo anno di vita. Si tratta di una malattia che spesso non viene riconosciuta in tempo e quando il bambino arriva in ospedale l’infezione puo’ essere molto diffusa e la terapia inefficace. Il vaccino contro il meningococco B, studiato e costruito in Italia, permette una copertura dall’infezione intorno all’80%. Al momento, pero’, il costo e’ a carico delle famiglie. L’auspicio dei pediatri e’ che, una volta superati una serie di aspetti tecnico-organizzativi, lo si possa offrire gratuitamente su tutto il territorio nazionale. – PCV13, UN AIUTO AI BAMBINI CON MALATTIE CRONICHE: dal 2013, la Commissione europea ha esteso l’indicazione del vaccino pneumococcico coniugato 13-valente (PCV13) a tutta l’eta’ pediatrica, cosi’ che oggi possono essere protetti dalle infezioni da Streptococcus pneumoniae non solo i bambini piccoli ma anche quelli di eta’ scolare e gli adolescenti. Il vantaggio dell’estensione e’ di particolare rilievo per i bambini grandi con malattie croniche a forte rischio di complicanze. – ANTIROTAVIRUS, GRATUITO SOLO IN SICILIA: i Rotavirus sono i principali responsabili di gastroenterite acuta nell’infanzia. I numeri sono da capogiro: 300mila casi l’anno, 80mila visite mediche e 10mila ricoveri l’anno solo in Italia. L’infezione e’ comune e la trasmissione avviene per via oro-fecale. I due vaccini disponibili hanno mostrato di prevenire piu’ dell’80% delle ospedalizzazioni e il 77-80% dei casi gravi. Oggi il vaccino e’ entrato nei programmi di immunizzazione di 50 Paesi, mentre in Italia solo la Sicilia lo ha reso disponibile in offerta gratuita raggiungendo una copertura superiore al 40%, mentre in altre Regioni e’ in regime di co-pagamento.