Antropologia: svelata la dieta dell’uomo di Neanderthal

MeteoWeb

neanderthalInediti dettagli sulla dieta di un tempo arrivano da un campione di feci umane che potrebbe essere il piu’ antico al mondo. Si tratta di escrementi di Neanderthal dalla Spagna analizzati da Ainara Sistiaga del Massachusetts Institute of Technology e descritti su ‘Plos One’. Secondo i risultati delle indagini, i Neanderthal potrebbero aver consumato molta piu’ verdura di quanto sinora ipotizzato dalla scienza. La ricostruzione delle abitudini alimentari dei Neanderthal e’ molto complessa. Gli attuali metodi di analisi utilizzano gli isotopi e si concentrano sul ruolo della carne nel ‘menu’ dell’epoca, ruolo che potrebbe essere stato sopravvalutato. Ci sono infatti diverse prove a sostegno della presenza di verdure nella dieta neanderthalese. Per ottenere informazioni in piu’, il team spagnolo ha sfruttato una serie di tecniche analitiche per rilevare biomarker fecali in cinque campioni trovati ad El Salt, in Spagna, risalenti a circa cinquantamila anni fa. Marker utili a identificare gli alimenti consumati attraverso l’elaborazione degli “steroli alimentari” nell’intestino. I risultati suggeriscono che i Neanderthal consumavano principalmente carne ma anche significative quantita’ di verdure.