Attività solare scoppiettante: in arrivo le tempeste geomagnetiche

MeteoWeb

sole 2Il doppio brillamento di classe X avvenuto nella giornata di ieri, ha prodotto un’espulsione di massa coronale diretta solo in parte verso il campo magnetico terrestre. In un primo momento sembrava che le particelle cariche e le nubi di plasma fossero orientate fuori dalla direttrice Terra-Sole, ma uno sguardo più attento rivela una componente diretta verso il nostro pianeta. Secondo gli analisti della NOAA, la nube raggiungerà il nostro pianeta dopodomani, 13 Giugno 2014. Nonostante il colpo di sriscio, potrebbe innescare intense tempeste geomagnetiche polari. Nel frattempo il Sole sembra essersi risvegliato dalla quiete. Almeno due regioni attive, “AR2080” e “AR2087” possiedono campi magnetici instabili di classe delta, capaci di generare altri flare di classe X. Le previsioni stimano una probabilità del 60% di brillamenti di classe M e del 30% di classe X per le prossime ore.