Cervello: ecco il segreto della creatività

MeteoWeb

Brain and SparksIl segreto della creativita’ potrebbe nascondersi dietro un cervello piu’ ‘integrato’, cioe’ le cui diverse aree neurali sono in stretta connessione tra loro e si parlano molto, e piu’ scattante nell’elaborare informazioni, rispondere a stimoli, prendere decisioni. E’ quanto emerso da uno studio pubblicato sul Creativity Research Journal che ha coinvolto 21 individui considerati creativi per la professione che svolgono, ingegneri per lo sviluppo prodotti. Lo studio e’ stato condotto da Fred Travis della Maharishi University of Management a Fairfield, Iowa, che spiega: “la creativita’ e’ una dote almeno in parte innata che dipende da un modo diverso di far funzionare il cervello; ma nessuno deve arrendersi perche’ ci sono dei modi per allenare la creativita'”, continua Travis che ha firmato molti studi in merito, come ad esempio la meditazione. Gli esperti hanno prima usato una scala classica di misura della creativita’, il cosiddetto test di Torrance, poi hanno studiato il cervello dei soggetti con un elettroencefalogramma (EEG) andando a registrare certi parametri di interesse come l’attivita’ del lobo frontale, le onde alfa, la velocita’ di risposta agli stimoli, solo per fare qualche esempio. Ebbene e’ emerso che chi risultava piu’ creativo al test di Torrance mostrava poi di avere un cervello piu’ scattante, piu’ attento, piu’ capace di integrare l’attivita’ di diverse aree neurali, piu’ veloce nel rispondere agli stimoli e prendere decisioni.