Deserto dei Pinnacoli, Australia: straordinarie rocce calcaree nel Nambung National Park

/
MeteoWeb

PINNACOLI COPLe grandi città australiane di Sydney, Melbourne, Adelaide e Perth, che si trovano sempre tra i primi posti delle graduatorie indicanti la qualità della vita; sono dei moderni centri urbani rispettosi, però, della natura e dell’individuo… delle “metropoli a misura d’uomo” in cui ai tranquilli panorami metropolitani si aggiungono straordinari scenari naturali. Uno di questi è situato a circa 15 km dalla città di Cervantes, nel Western Australia, a circa 2 ore e mezza da Perth. Si tratta del Deserto dei Pinnacoli (Pinnacles Desert), nel Nambung National Park…un deserto particolarissimo che offre scorci unici ed accattivanti. Esso, infatti, non è costituito solo da sabbia, ma da migliaia di rocce calcaree affusolate di varie dimensioni che assomigliano ai pinnacoli delle chiese gotiche. Queste spettacolari formazioni naturali, alcune dall’aspetto frastagliato e tagliente, altre più piatte, che animano un luogo apparentemente vasto, arido, privo di vita, risalgono a 30.000 anni fa circa, quando il mare, ritirandosi, depositò le strutture calcaree degli organismi viventi. I processi erosivi hanno creato colonne ricoperte di sabbia ch,e col tempo, sono state scoperte dai venti costieri. Le immense distese di dune sabbiose ricoperte di bush (la “macchia australiana”), simili a dorsi di balena, sono costellate da rocce appuntite, che si ergono così straordinariamente da sembrare piantate dall’uomo. I pinnacoli, rimasti sconosciuti alla maggior parte degli Australiani fino a quando l’area, nel 1960, venne aggiunta al Parco Nazionale di Nambung, ospitano oggi oltre 250.000 visitatori all’anno, lasciandoli a bocca aperta con gli incredibili giochi di luci e ombre che disegnano forme surreali. Le formazioni calcaree possono essere visitate sia in macchina che a piedi, attraverso un percorso circolare ben definito. Il momento migliore per visitarle è al tramonto o alle prime luci del mattino, mentre il periodo è quello compreso tra agosto e ottobre, quando le giornate sono miti ed i fiori selvatici iniziano a sbocciare. Il Deserto dei Pinnacoli, in cui il vento fa da protagonista, scalpellando le variegate forme rocciose, è uno dei posti più affascinanti al mondo da visitare almeno una volta nella vita.