Giro d’Italia ambientalista: la consegna della “nomination” a un’azienda agricola virtuosa

MeteoWeb

foto con sindaco e ambientalisti (FILEminimizer)

È arrivato ieri pomeriggio, lunedì 9 giugno 2014, alle ore 18.30 circa, in piazzale Roma a Montefiascone (VT), il ciclista Danilo Boni protagonista del “Giro d’Italia delle buone pratiche a Rifiuti Zero”, per consegnare la “nomination” al premio a un’impresa della nostra provincia che si è distinta per l’impegno nel promuovere processi di “produzione pulita”.

Ad accoglierlo gli ambientalisti di Zero Waste Viterbo e un gruppo di amministratori comunali e di cittadini.
Il sindaco di Montefiascone Luciano Cimarello, con il suo vice Fernando Fumagalli e i consiglieri comunali Renato Trapé, Marco Balestri e Massimo Ciucci, hanno partecipato alla manifestazione complimentandosi con gli organizzatori.

l'arrivo a montefiascone (FILEminimizer)In sella alla bicicletta elettrica Frisbee, fornita da TC Mobility sponsor ufficiale del progetto, Danilo Boni ha fatto il suo ingresso a Montefiascone visibilmente provato dalla fatica e dalla temperatura torrida.
“L’impegno è stato duro – ha detto – oggi il caldo si è fatto sentire. Sono pronto a consegnare la nomination a un’azienda agricola”.
La consegna avverrà oggi, martedì 10 giugno 2014, e solo allora sarà reso noto il nome dell’azienda agricola viterbese che si è particolarmente distinta per il rispetto dell’ambiente e il recupero dei rifiuti.

simbolo del giro (FILEminimizer)Il “Giro d’Italia delle buone pratiche a Rifiuti Zero”promosso da Zero Waste Italy e dal comune di Capannori (Lucca) in collaborazione con varie realtà locali, tra le quali Zero Waste Lazio e Zero Waste Viterbo, si concluderà a Capannori con una tre giorni di iniziative e workshop e la premiazione finale che avverrà sabato 21 giugno 2014.