Maltempo estremo in Puglia: 11 comuni del barese chiedono lo stato di calamità naturale

MeteoWeb

bari02Undici comuni della provincia di Bari hanno chiesto lo stato di calamita’ naturale dopo le piogge torrenziali che hanno danneggiato raccolti e aziende. I comuni che chiedono ”aiuto alle istituzioni nazionali, regionali e provinciali affinche’, con interventi concreti, vengano in aiuto degli agricoltori e degli imprenditori” sono Bitetto, Sannicandro di Bari, Bitritto, Binetto, Bitonto, Adelfia, Cassano delle Murge, Palo del Colle, Grumo Appula, Modugno e Acquaviva delle Fonti. In particolare, gli 11 comuni chiedono ”alla Regione Puglia che si faccia portavoce delle difficolta’ dei nostri agricoltori e delle imprese presso il Ministero affinche’ quest’ultimo possa, tramite decreto ministeriale, mettere a disposizione le risorse che costituiscono il Fondo di Solidarieta’ per le Emergenze Nazionali”. Cio’ per ”promuovere principalmente interventi di prevenzione per far fronte ai danni alle produzioni agricole e zootecniche, alle strutture aziendali e alle infrastrutture agricole e per la ricostituzione di scorte eventualmente compromesse o distrutte nelle zone colpite da calamita naturali o eventi eccezionali”. Le amministrazioni chiedono poi ”la sospensione della rata in favore dei giovani che hanno iniziato un’attivita’ agricola”. Agli Enti pagatori dei fondi europei (Agea), chiedono ”una accelerazione nei tempi di erogazione dei contributi gia’ richiesti dalle aziende agricole” e, infine, di ”attivare le misure di prevenzione e presidio del territorio ivi compresa tutta l’attivita’ di sicurezza legata ai fenomeni criminosi che possono riguardare i territori stessi anche in queste circostanze”. La richiesta di riconoscimento di calamita’ naturale per la provincia di Bari e’ stata avanzata al governo anche dal deputato Salvatore Matarrese, capogruppo di Scelta Civica in commissione ambiente alla Camera.