Previsioni stagionali: Baldi (CNR), sarà un’estate calda, ma di poco sopra media

MeteoWeb

scilla_mare_Caldo_spiaggiaChi teme il possibile ripetersi del caldo torrido di alcune estati passate, in primis quella del 2003, puo’ stare ‘tranquillo’: la prossima stagione sara’ calda, si’, ma le temperature supereranno la media solo moderatamente. E’ la ricercatrice dell’Ibimet/Cnr Marina Baldi a fornire le previsioni meteorologiche per l’estate che, premette, “non hanno un’attendibilita’ al 100%, tanto che molti evitano di redigerle”. Ibimet/Cnr si e’ invece spinto, come di consueto, in quest’analisi, in collaborazione con il Consorzio Lamma di cui fanno parte lo stesso Cnr e la Regione Toscana. Sia a giugno che a luglio, spiega Baldi, “le temperature saranno tra 0,5 ed 1 grado superiori alla media del 1981-2010, periodo di riferimento per questo tipo di misurazioni. Si tratta di una moderata anomalia, peraltro riscontrabile quest’anno in tutto il bacino del Mediterraneo. Il caldo sara’ pero’ accompagnato dall’umidita'”. Gia’ all’inizio di giugno, ricorda la ricercatrice, le previsioni per il mese corrente erano per temperature sopra la media e queste stime “erano state confortate dalle previsioni di Nasa e dei centri di ricerche Usa”. Ora arriva la conferma dell’istituto di ricerca che si spinge agli altri mesi estivi. Saranno sotto la media, invece, le precipitazioni, sia a giugno che, solo leggermente, a luglio. “Per agosto – aggiunge la ricercatrice dell’Ibimet/Cnr – le previsioni in questo periodo hanno un’attendibilita’ bassa, del 40-60%. Al momento si prevedono temperature nella media del periodo: dovrebbe essere quindi calda la prima parte del mese, mentre nella seconda le temperature dovrebbero scendere”. Colonnina di mercurio in discesa, precisa Baldi, anche per il prossimo week-end a causa dell’irruzione di una massa d’aria fredda da Nord-Est, collegata a una perturbazione che avranno “un impatto, ma moderato, – rileva la ricercatrice – sulle temperature minime. Nonostante questo, ci saranno ancora punte di 33 gradi sul versante centro-sud tirrenico e sulle isole maggiori. Nel corso del mese, poi, si dovrebbero verificare temporali pomeridiani sul versante centro-meridionale degli Appennini”. In questo quadro di rientrano anche le precipitazioni “abbastanza importanti” in Germania e le violente grandinate registrate in Francia. La settimana prossima, comunque, in Italia si dovrebbero superare i 30 gradi in diverse localita’. Complessivamente, fino al 6 luglio, il clima sara’ caldo e stabile.