Salute: la carenza di vitamina D può raddoppiare il rischio di morte prematura

MeteoWeb

vitamina d calcio formaggiLa carenza di vitamina D potrebbe aumentare il rischio di morte prematura per qualunque causa fino a raddoppiarlo. Lo dimostra un maxi-studio condotto presso la University of California a San Diego e pubblicato sull’American Journal of Public Health. Condotto da Cedric Garland, lo studio e’ una meta-analisi (revisione dei dati) di 32 studi precedentemente pubblicati sull’argomento per un totale di 566.583 individui coinvolti il cui stato di salute e’ stato monitorato mediamente per nove anni di seguito. La vitamina D e’ di solito associata alla salute delle ossa, ma da questo studio emerge che avere bassi livelli di vitamina D nel sangue – diciamo intorno o meno di 20 nanogrammi per millilitro di sangue – e’ una condizione associata a un rischio di morte doppio per qualunque causa. E’ importante, pero’, che sia il medico a prescrivere l’assunzione di questa vitamina e che il soggetto monitori annualmente la sua concentrazione plasmatica di vitamina D prima di intraprendere un’integrazione della stessa.