Salute: i corticosteroidi aumentano il rischio di tubercolosi

MeteoWeb

TUBERCOLOSI 1 - CopiaL’infezione tubercolare tra le persone che assumono pillole di corticosteroidi potrebbe essere sottovalutata, secondo un nuovo studio condotto dal St. Michael’s Hospital pubblicato sullo European Respiratory Journal. Precedenti ricerche hanno dimostrato che le persone che prendono pillole di corticosteroidi, come il prednisone, e che hanno inalato i batteri della tubercolosi hanno otto volte in piu’ il rischio che i batteri diventino attivi rispetto agli individui che non assumono gli stessi farmaci. Lo studio canadese suggerisce di sottoporre a controlli piu’ frequenti per la tubercolosi i pazienti soggetti alla terapia con corticosteroidi. I risultati dell’indagine hanno infatti dimostrato che nonostante sia chiaro che i pazienti che prendono corticosteroidi abbiano maggiori possibilita’ di rendere attivi i batteri della tubercolosi, questa fascia di persone vulnerabili e’ tra i gruppi meno sottoposti a controlli specifici per l’infezione.