Salute: il sudore umano riduce le proprietà antibatteriche del rame

MeteoWeb

SUDORE DONNA - CopiaIl sudore umano riduce le difese contro i batteri del rame: un nuovo studio dell’Universita’ dei Leicester ha scoperto che, nonostante il rame che si trova negli oggetti di ottone di uso quotidiano, come maniglie delle porte e rubinetti dell’acqua, abbia un effetto antimicrobico sui batteri e sia ampiamente utilizzato per prevenire la diffusione delle malattie, il sudore delle persone puo’, entro un’ora di contatto, produrre una corrosione in grado di influenzare negativamente il suo impatto di “killer” di una ampia gamma di batteri. “L’effetto antimicrobico del rame e’ noto da centinaia di anni – ha spiegato John Bond, autore principale dello studio – ma abbiamo scoperto che il sale contenuto nel sudore corrode il metallo, formando uno strato di ossido sulla sua superficie che ne inibisce l’impatto positivo contro i batteri”. Il tutto entro un’ora di contatto. La ricerca ‘Electrochemical behaviour of brass in chloride solution concentrations found in eccrine fingerprint sweat’ e’ stata pubblicata sulla rivista Applied Surface Science. “Il consiglio sul breve termine, considerando i nostri risultati, e’ mantenere l’ottone negli ambienti pubblici libero da agenti corrosivi attraverso la pulizia accurata e regolare – ha aggiunto Bond – mentre sul lungo termine sarebbe opportuno utilizzare leghe di rame che includano inibitori della corrosione”.