Super-Caldo, più parchi meno morti: verde urbano contro caldo killer in città

MeteoWeb

Parco modenaIl verde in citta’ – parchi, viali alberati, terreni erbosi – difende dal caldo killer: puo’ ridurre anche di molto la mortalita’ associata alle ondate di calore, che in estate minacciano soprattutto le fasce di popolazione piu’ fragili, gli anziani o i soggetti con malattie croniche. L”equazione’ e’ molto semplice: piu’ parchi, meno morti, ovvero i casi di ‘morte da afa’ calano all’aumentare del verde metropolitano. Lo dimostra uno studio australiano pubblicato sulla rivista Environmental Pollution e condotto da Dong Chen presso il CSIRO Climate Adaptation Flagship and CSIRO Ecosystem Sciences di Melbourne. Gli esperti hanno eseguito una serie di simulazioni sulla citta’ di Melbourne per capire quanto la presenza di verde urbano possa incidere sui tassi di mortalita’ estiva dovuta al caldo e sulle temperature registrate nella metropoli. Partendo da dati sulle temperature estive del 2009 i ricercatori hanno potuto elaborare stime per il 2030 e il 2050, utilizzando due differenti modelli di aumento della vegetazione urbana: o attraverso il potenziamento del verde nelle zone periferiche, oppure attraverso la realizzazione di parchi. Che vivere immersi nel verde sia un toccasana per la salute psicofisica e’ ormai ampiamente dimostrato da diversi studi. Ad esempio una ricerca pubblicata di recente sulla rivista The American Journal of Preventive Medicine mostra che quando gli alberi muoiono anche le persone muoiono di piu’. Infatti, alla moria di alberi in alcuni stati Usa dovuta a un parassita e’ seguita un’insolita impennata dei decessi degli abitanti delle regioni limitrofe alle zone alberate devastate, soprattutto per cause cardiovascolari e respiratorie. Insomma gli alberi sono davvero ossigeno per la vita umana. Nelle loro simulazioni i ricercatori australiani hanno stimato di quanto aumentano le prestazioni energetiche di palazzi (in particolare le performance di climatizzazione degli interni) in funzione di diversi tipi di distribuzione della vegetazione urbana. Poi hanno stimato di quanto si possono ridurre le temperature estive e la mortalita’ da caldo al variare della intensita’ e della distribuzione del verde metropolitano. Ebbene e’ emerso che la presenza di zone verdi in periferia e di parchi cittadini puo’ ridurre le temperature estive da 0,5 fino a 2 gradi centigradi e che, ipoteticamente, raddoppiando gli spazi verdi si puo’ ridurre la mortalita’ da caldo anche del 28%.