Terremoto Alaska: l’onda di tsunami si muove verso le coste dell’estremo oriente russo

MeteoWeb

ttvun7n3cm-02Mentre in Italia è notte fonda, sul Pacifico settentrionale lo tsunami originato dal violento terremoto, che due ore prima si è verificato poco a largo delle isole Aleutine, si dirige verso le coste sud-occidentali dell’Alaska, dove a breve si attende il primo impatto, con un onda che comunque non dovrebbe superare i 1.5 metri di altezza. Localmente altezze più alte si potranno verificare all’ingresso delle baie strette e profonde. Ma fra poche ore l’onda dello tsunami, attraversando l’intero Pacifico settentrionale, dovrebbe puntare verso le coste dell’estremo oriente russo, investendo le coste orientali della penisola di Kam?atka e le isole Curili, che potrebbero risentire di un aumento del livello del mare, che potrebbe variare da pochi cm al metro di altezza.