Tumori: troppa carne rossa da giovani aumenta il rischio di cancro al seno

MeteoWeb

carne02Un consumo eccessivo di carne rossa da giovani può aumentare il rischio di sviluppare il tumore al seno. A stabilirlo è una ricerca dell’Harvard School of Public Health di Boston, pubblicata sul ‘British Medical Journal’. L’equipe suggerisce di sostituire la carne rossa con “una combinazione di fagioli, piselli, lenticchie, pollame, noci e pesce, che può aiutare a ridurre il rischio di tumore al seno nelle donne più giovani. Come ha effetto protettivo – aggiungono gli esperti – anche mantenere un peso nella norma, fare attività fisica e consumare meno alcol”. I dati della ricerca provengono da uno studio americano che ha monitorato la salute di 89 mila donne tra 24 e 43 anni. Gli scienziati dell’Harvard School of Public Health hanno analizzato la dieta di quasi 3 mila donne che hanno sviluppato il cancro al seno. Ebbene, è emerso che una passione eccessiva per la carne rossa in gioventù può essere un fattore di rischio per questo tumore. Meglio preferire le proteine vegetali dei legumi o la carne bianca e il pesce, alimenti che possono ridurre il pericolo oncologico. In virtù di questo e altri studi, il Dipartimento della salute americano suggerisce che chi mangia 90 grammi (peso alla cottura) di carne rossa e lavorata al giorno, non dovrebbe superare i 70 grammi.