Valle dei Nove Villaggi, Cina: la terra sacra ai tibetani locali, paradiso terrestre dell’umanità

MeteoWeb

VALLELa Valle dei Nove Villaggi (Jiuzhaigou) è uno dei luoghi più belli del mondo. Situata nella contea di Nanping, nella parte nord della provincia di Sichuan, vicino al confine con la provincia del Gansu, in Cina, è stata dichiarata nel 1978 riserva nazionale dallo Stato cinese, nel 1982 luogo panoramico protetto e nel 1992 l’intera valle è stata inserita nella lista dell’UNESCO come “natural heritage” del mondo.

VALLE 1E’ così chiamata perché in essa, in un’area di circa 700 km quadrati, in gran parte coperti dalla foresta, esistono 9 villaggi, sparsi in una vallata lunga circa 40 km, ad un’altitudine compresa fra i 2000 e i 3000 metri, abitati da genti di etnia tibetana che da sempre considerano sacri i corsi d’acqua e le montagne della zona. L’ambiente è surreale: laghi dai colori turchesi, una vegetazione lussureggiante, cime innevate, boschi, ruscelli ed un sistema di cascate che dona ai suoi visitatori un panorama mozzafiato…un paesaggio meraviglioso per chi ama le passeggiate nella natura. Il luogo non è solo bello agli occhi, ma importante, in quanto Jiuzhaigou è un ecosistema ricco di tesori naturali da proteggere poiché l’habitat favorevole favorisce la crescita di molte erbe medicinali e aromatiche che, in altre parti della Cina, sono a rischio di estinzione. Nel settore zoologico crescono il panda gigante, la scimmia dorata, lo gnu, il cervo dalla lingua bianca e vi si trovano più di 140 specie di uccelli.

VALLE 2I costumi locali del popolo tibetano e delle genti Qiang contribuiscono a conferire un’atmosfera magica al luogo: secondo la leggenda, in un tempo remoto, Dago, il dio della montagna, si innamorò perdutamente della dea Semo, regalandole uno specchio fatto di vento e nuvole. Il loro amore venne turbato dalla presenza di un demone e Semo, inavvertitamente, ruppe lo specchio che si frantumò in 108 pezzi che, cadendo sulla Terra, si trasformarono nei coloratissimi laghi della Valle di Jiuzhaigou, chiamati anche “Haizi” (“Figli del mare”) dalle genti del posto. Ciò che in questa Valle attrae i turisti rimane la sua struttura geologica: un panorama costellato da montagne carsiche e ghiacciai, laghi di origine glaciale formati dalla caduta di massi e rocce che hanno chiuso questi bacini che contengono un’acqua limpidissima grazie alla presenza di carbonato di calcio.

VALLE 4La Valle dei Nove Villaggi, un vero e proprio paradiso terrestre per i Cinesi, pieno di azalee e foglie d’acero che incorniciano tutti gli stagni, con la sua morfologia di tipo carsico, con le sue acque ricche di particelle di calcio, magnesio e acido carbonico che riflettono fortemente i raggi azzurri e verdi, tinteggiando l’acqua dei colori dell’arcobaleno, è la terra sacra ai tibetani locali, per cui l’umanità ha solo il diritto di proteggerla. Tutti dovremmo seguire il buon esempio dei tibetani, educati sin da piccoli a preservare ogni filo d’erba e ogni albero, sull’esempio dei saggi anziani che consigliano sempre ai figli di non fare il bucato nei fiumi e di non sporcarne le rive.