Allerta Meteo, si aggrava la crisi dell’estate: fine luglio clamorosa, burrasca pazzesca in arrivo

/
MeteoWeb

02Si aggrava ulteriormente la crisi dell’estate 2014 sull’Italia: una stagione pazza, davvero folle dal punto di vista climatico, senza ondate di calore e con maltempo record in stile tipicamente autunnale, con molti fenomeni estremi. Il nuovo peggioramento è iniziato ieri sera ma deve ancora entrare nel vivo. L’arrivo della saccatura nord Atlantica è in ritardo di qualche ora, ma assolutamente confermato.
02Come possiamo osservare nelle carte sinottiche accanto, si porterà sul centro/nord nella prossima notte (prima mappa stasera tardi, seconda domattina presto). Intanto al centro/nord è già una giornata autunnale. In pieno giorno, alle ore 12:00, abbiamo appena +16°C a Torino, +18°C a Novara e Milano, +20°C a Bolzano, Rimini e Arezzo, +21°C a Forlì e Aviano, +22°C a Brescia, Parma, Rieti, Piacenza, Viterbo, Cervia, Olbia e Alghero, +23°C a Verona, Bergamo, Padova, Perugia, Ravenna, Frosinone, Grosseto, Ancona, Genova e Trieste, +24°C a Firenze, Venezia, Pisa, Ferrara, Ciampino e Civitavecchia, +26°C a Bologna, Pescara, Roma, Latina, Salerno e Brindisi, +27°C a Napoli. Caldo, ma neanche troppo, soltanto all’estremo Sud con +31°C a Palermo, Catania e Ragusa, +30°C a Reggio Calabria, Trapani e Cosenza.

03Nelle prossime ore sull’Italia transiterà un fronte temporalesco molto cattivo che determinerà molti fenomeni estremi e farà diminuire ulteriormente le temperature. Come possiamo osservare nelle mappe che pubblichiamo nella gallery a corredo dell’articolo, domani ci sarà un autentico crollo delle temperature soprattutto al centro/sud, con l’arrivo di forti venti di maestrale. Ma attenzione alle precipitazioni, che dopo quelle torrenziali della scorsa notte tra Piemonte e Lombardia, a partire da oggi pomeriggio faranno sul serio in modo particolare nelle Regioni Centrali. Toscana, Umbria e Lazio le più colpite oggi, poi domani mattina Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Campania.

01Ma entriamo nei dettagli dell’evoluzione per questa violenta burrasca di fine luglio, in stile tipicamente autunnale. Con l’arrivo della goccia fredda dalla Valle del Rodano, nel pomeriggio di oggi avremo forti piogge e temporali nel nord della Sardegna, su Toscana, Lazio, Umbria, Emilia Romagna, Marche e gran parte del nord. I fenomeni più estremi si concentreranno tra Toscana, Umbria e alto Lazio dove in serata dopo le 19 avremo piogge torrenziali e violenti temporali che potranno provocare danni e disagi.
07Nella notte e domattina il maltempo si estenderà verso sud ed est. Forti temporali in Sardegna, piogge torrenziali nel Lazio, primi fenomeni domattina in Sicilia, Calabria e Campania ma attenzione all’Emilia Romagna dove si creerà una pericolosissima area di convergenza con la risalita dei venti di scirocco dall’Adriatico che alimenteranno violenti temporali in modo particolare nel ferrarese, dove potranno cadere oltre 150mm di pioggia a causa di vere e proprie “bombe” d’acqua e grandine.
Successivamente nel corso della giornata di domani, mercoledì 30 luglio, il maltempo si concentrerà al centro/sud, estendendosi anche ad Abruzzo, Molise e Puglia, con piogge e temporali anche forti nelle zone tirreniche di Campania, Calabria e Sicilia. Per monitorare la situazione in diretta potete scorrere le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.