Divieto di balneazione nel mare di Castelsardo: inquinato da gasolio

MeteoWeb

bagno a mareIl mare di Castelsardo e’ inquinato. Lo dicono le analisi dell’Arpas, dalle quali sono emersi livelli tali di inquinamento da gasolio nella acque de La Marina da indurre il divieto di balneazione in tutto il litorale del borgo costiero del Nord Ovest Sardegna. La scoperta risale al 9 giugno scorso, mentre la conferma e’ arrivata dai dati diffusi nelle ultime ore. Un mese fa le indagini avrebbero dovuto riguardare il campionamento della micro alga “osteopsis ovata”, che secondo gli specialisti era soggetta a manifestazioni piuttosto insolite. Tuttavia l’attenzione di biologi e altri tecnici e’ stata attirata da una vistosa chiazza oleosa. I primi controlli appurarono l’eccessiva presenza di idrocarburi, mentre le controanalisi del 23 giugno entrano un po’ piu’ nel dettaglio e hanno affermato la presenza di idrocarburi C12 riconducibili al gasolio. Secondo il rapporto dell’Arpas, perdura la condizione d’inquinamento del tratto di costa dalla stazione di balneazione gia’ segnalato il 10 giugno. Resta in vigore il divieto di di fare il bagno decretato dal Comune di Castelsardo su tutta la spiaggia, lunga quasi un chilometro.